La sfida del sindaco di Bibbiano «Ora tornerò in municipio»

Evaristo Sparvieri Nicola Fornaciari REGGIO EMILIA. «Tornare in Comune? Ho appreso in questo momento la decisione del prefetto, nei prossimi giorni chiaramente con la dovuta cautela e la dovuta gradualità riprenderò un cammino interrotto il 27 giugno. Questo lo devo innanzitutto a chi a maggio mi ha

Il Partito Radicale chiede referendum contro il taglio dei parlamentari: "Ferita alla democrazia"

video Gli esponenti del Partito Radicale si sono presentati alla Corte di Cassazione per richiedere l’avvio dell’iter che, dopo una raccolta di firme tra i cittadini, possa portare al referendum contro la riforma costituzionale approvata da Camera e Senato che prevede il taglio di un terzo dei parlamentari. “Noi siamo contrari a questa riforma, è un taglio alla rappresentanza dei cittadini che concede ancora più potere ai partiti. Decideranno chi saranno gli eletti e dove”, ha spiegato il segretario Maurizio Turco. “Legge proporzionale a riequilibrare? Questa è l’alibi del Pd ma non è vero - ha aggiunto -. Le loro motivazioni di ieri sono le nostre di oggi”. Di Federico Giovannetti

Russiagate, Salvini: "La parabola di Conte è finita, lo vedo confuso"

video "Conte chiedeva chiarezza a me, ora il popolo chiede chiarezza a lui". Commenta così il caso Russiagate il leader della Lega Matteo Salvini, di fronte alla Corte di Cassazione, per depositare due proposte di legge di iniziativa popolare circa l'elezione diretta del Presidente della Repubblica e l'eliminazione della figura dei senatori a vita. Per il leader della Lega il premier "è confuso, tira in ballo gli americani, i servizi, il Quirinale, di sicuro c'è qualcosa che non torna". Per poi concludere: "La parabola di Conte la vedo bella che finita, può andare a riferire dove vuole". Video di Camilla Romana Bruno e Cristina Pantaleoni

Caso Ragusa, confermata la condanna a 20 anni per Logli: il marito incappucciato trasferito in carcere

video Antonio Logli è uscito dal bed and breakfast del fratello scortato dai carabinieri e con un cappuccio nero in testa. La Corte di Cassazione ha confermato la condanna a 20 anni di reclusione che gli era stata inflitta in primo grado e in appello, per l'omicidio della moglie e per l'occultamento del suo cadavere. Al momento della sentenza in casa sono scoppiati i pianti e le grida della compagna Sara. Logli è stato trasferito nel carcere di Livorno per evitare l'esposizione mediatica e la piccola folla di curiosi che si è radunata davanti al carcere Don Bosco di Pisa. Video di Giulio Schoen