Tragedia in famiglia

Nuova tragedia a Refrontolo lo scorso 2 dicembre. Sisto De Martin (nella foto con la moglie) ha prima ucciso il figlio Cristian, 24 anni, tagliandogli la gola con un coltello da cucina mentre dormiva in camera da letto. Poi è sceso al piano terra e ha atteso che la moglie, la 56enne Teresa

«Eppure sembrava tranquillo»

CONEGLIANO «Mio cugino non è certo morto da eroe». Ad affermarlo è il ragionier Alessio Casagrande, il parente più prossimo di Sisto De Martin dopo l’incidente che, una decina di anni fa, si è portato via Andrea, il fratello di Sisto. «Non aveva più i genitori, né altri fratelli o sorelle,

Sisto, solitario anche nello sport

REFRONTOLO Lo sport, oltre al lavoro e alla famiglia, ma sempre praticato da solo. Un po’ autoritario e, forse, un po’egoista, Sisto De Martin, secondo i racconti di chi lo conosceva. Sicuramente, molto organizzato e metodico: «Dicevamo che “timbrava il cartellino” in vigneto», raccontano