Consultazioni, la salita dei gruppi al Colle. LeU: ''Mai con il centrodestra''

video Al via il secondo giro di consultazioni al Quirinale. Questa mattina si sono avvicendati al Colle, ricevuti dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Gruppo per le Autonomie, il Gruppo Misto del Senato con Emma Bonino (PiùEuropa) e Riccardo Nencini (Psi-Maie), il Gruppo Misto della Camera con Maurizio Lupi (Noi con l'Italia) e Beatrice Lorenzin (Civica Popolare) e infine i rappresentanti di Liberi e Uguali, guidati da Pietro Grasso. Per la capogruppo Loredana De Petris il confronto "non è aperto a tutti, il confine è chiaro: non con il centrodestra".Video di Angela Nittoli

Strage di via Fani, la cerimonia di commemorazione a 40 anni dal rapimento Moro

video Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha depositato in via Mario Fani una corona di fiori in memoria degli uomini della scorta di Aldo Moro, uccisi oggi 40 anni fa durante il rapimento del presidente democristiano. Presenti alla cerimonia il presidente del Senato Pietro Grasso, la presidente della Camera Laura Boldrini, la sindaca di Roma Virginia Raggi, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Capo della Polizia Franco Gabrielli.di Livia Crisafi

Elezioni, Bonafede (M5S): "Confronto sì, ma niente remake dell'incontro con Bersani"

video Luigi Di Maio con il M5S primo partito al 32,6% ha invitato le altre forze politiche a confrontarsi su temi e programmi per dare vita a un governo "Non sarà un confronto nelle stanze segrete per spartirsi le poltrone - garantisce Danilo Toninelli rieletto alla Camera -, ma ci saranno anche le prossime presidenze di Camere e Senato". Storia in parte già vista nel 2013, quando Pier Luigi Bersani allora segretario Pd provò a costruire una maggioranza a partire dalle elezioni di Pietro Grasso al Senato e Laura Boldrini alla Camera. "Non ci sarà nessun remake perché il M5S da cinque anni scrive pagine nuove di storia", ribatte il candidato al ministero della Giustizia Alfonso Bonafede.di Francesco Giovannetti

Bari vecchia, l'appello del presidente Pietro Grasso (Leu): "Mai perdere la memoria"

video Una passeggiata tra i vicoli di Bari vecchia per il presidente del Senato e candidato premier di Liberi e Uguali, Pietro Grasso. Il presidente ha prima incontrato Pinuccio e Lella Fazio, genitori di Michele ucciso, il 15enne che fu per errore fra questi vicoli, poi è stato in visita a casa di Porzia Petrone, sorella di Benedetto l'operaio comunista ucciso da una squadraccia missina nel 1977. "Non dobbiamo mai perdere la memoria", ha detto Grasso parlando con i parenti delle vittime. Poi un brindisi a base di limoncello fatto in casa con il candidato barese Michele Laforgia e il tentativo di fare le orecchiette (Francesca Russi)

Programma economico Leu, Bersani: ''Sì a progressività fiscale e investimenti, ciaone bonus e flat tax''

video Alla presenza del leader Pietro Grasso, Liberi e uguali ha presentato a Roma il suo programma economico per le elezioni politiche. "Non promettiamo la luna - spiega Pier Luigi Bersani -, ma proponiamo una rivoluzione nel sistema fiscale". E sull'introduzione di una patrimoniale: "Noi proponiamo di dare progressività fiscale alle imposte sul patrimonio che già esistono, ma non sono progressive". Sulle possibili convergenze tra il programma di Leu e quello di altre forze politiche, Bersani dice: "Molte cose che dice il Pd le condividiamo, altre no, come continuare a parlare di bonus". E sui 5 Stelle: "Alcune cose che dicono sono interessanti, ma fino a quando continuano a concepirsi come una monade é impossibile parlare di alleanze".di Marco Billeci

Licenziamenti all'Embraco, Grasso:"L'azienda restituisca tutti i vantaggi fiscali"

video "Vorremmo chiedere alla Embraco di dare indietro tutti i vantaggi fiscali e i privilegi ottenuti. Sono stati dati in previsione di un'attività lavorativa che certo può essere interrotta per ragioni economiche, ma quando viene interrotta per il profitto è una cosa surreale". Così Pietro Grasso, leader di Liberi e Uguali, sulla vertenza del'azienda del gruppo Whirpool che ha annunciato la chiusura dell'attività in Italia e la chiusura dello stabilimento di Riva di Chieri, dove 500 lavoratori resteranno senza occupazione. "Il tema del lavoro per noi è una priorità - ha detto Grasso - proprio a Torino, dove gli operai della Embraco sono stati licenziati da un giorno all'altro, sono stati gettati sul lastrico con le loro famiglie, da multinazionali che prendono contributi e poi abbandonano così il nostro paese".Di Alessandro Contaldo

Ideal Standard, Grasso contestato e poi difeso: "Vada via!", ''Presidente non ci abbandoni''

video Tavolo tra Governo e vertici Ideal standard in crisi, oggi, al Ministero dello sviluppo economico. Centinaia di posti sono a rischio. Pietro Grasso ha partecipato al presidio dei lavoratori in strada, sotto il Mise. Contestato da un manifestante ("Andate nelle vostre sedi"), Grasso ha assicurato: "Seguo la vostra vicenda, sono in contatto con Calenda". E la maggioranza l'ha trattenuto: "Grazie Presidente di essere qui, non ci abbandoni". video di Angela Nittoli

Ius soli, Salvini: ''Il rinvio in Senato è il nostro regalo di Natale agli italiani''

video Il segretario della Lega, Matteo Salvini, da un gazebo in Largo Cairoli a Milano brinda con i suoi elettori per festeggiare le feste ma ancheil mancato numero legale in Senato per discutere le pregiudiziali al ddl sulla cittadinanza (solo in 116 su 319 senatori). Unico dispiacere per lui: la decisione del presidente Pietro Grasso di fissare la prossima seduta a martedì 9 gennaio per porre il definitivo stop, in questa legislatura, allo ius soli. Quanto alla candidatura della sua "nemica" Laura Boldrini con Liberi e Uguali alle prossime elezioni, ha commentato: “Non vedo l’ora che gli italiani votino e mandino a casa certa gente che ha occupato abusivamente una poltrona, portando via quattrini senza dare nulla in cambio. Della Bordini si ricorderanno in pochi o nessuno”. di Edoardo Bianchi

Elezioni, Laura Boldrini: "Mi candido con 'Liberi e Uguali', forza aperta inclusiva e di governo"

video "La legislatura sta finendo ma non finirà il mio impegno. Concludo a sinistra una legislatura che per me a sinistra era iniziata". Così Laura Boldrini, annunciando la sua candidatura alle prossime elezioni politiche del 2018 nelle fila di "Liberi e Uguali", il partito che presenterà Pietro Grasso come candidato premier. "Darò il mio contributo a "Liberi e Uguali", la lista capeggiata da Pietro Grasso, affinché rappresenti davvero una forza aperta, inclusiva e di governo. E che guardi alle grandi questioni della contemporaneità". H24, immagini di Walter Huamanmontaggio di Valerio Argenio

Camera ardente Matteoli, Napolitano: "Bella persona", Gasparri "Appassionato alla politica"

video Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il segretario del Pd Matteo Renzi hanno reso omaggio stamattina al feretro di Altero Matteoli nella camera ardente allestita nella sala Nassirya al Senato. Giunti a distanza di pochi minuti l'uno dall'altro, si sono incrociati all'ingresso di palazzo Madama. Entrambi hanno sostato in raccoglimento davanti alla bara del senatore scomparso lunedì in un incidente stradale e si sono intrattenuti insiema al presidente del Senato Pietro Grasso e il vice presidente Maurizio Gasparri con i famigliari dello storico esponente della destra italiana. Erano presenti anche il capogruppo Pd a palazzo Madama Luigi Zanda e il capogruppo Fi Paolo Romani. di Cristina Pantaleoni

Caso Boschi, no comment di Grasso. Gotor: "Ministra imbullonata a poltrona, ora parli in commissione"

video A margine della conferenza programmatica di "Liberi e Uguali" a Roma, il leader della lista di sinistra Pietro Grasso non entra nella polemica che ha investito la sottosegretaria Maria Elena Boschi dopo le rivelazioni circa gli incontri che ha avuto con il presidente di Consob Vegas e l'ex ad di Veneto Banca Consoli riguardo a banca Etruria. Ad attaccare Boschi é invece il senatore di LeU Miguel Gotor: "C'è un evidente conflitto di interessi tra il ruolo di Boschi come ministra e le cariche di suo padre all'interno di Banca Etruria, sarebbe stato opportuno un suo passo indietro già quando si è formato il governo Gentiloni, ma evidentemente ha preferito difendersi da una posizione di potere. Questo si sta trasformando in un boomerang". Gotor poi rilancia la richiesta che la sottosegretaria venga ascoltata sulla vicenda dalla commissione d'inchiesta parlamentare sulle banche.

Elezioni, Grasso: "Rivendico la mia imparzialità politica. Soffiare su rabbia divide il Paese"

video "Non ho intenzione in questa sede di fare alcun cenno al mio futuro. Mi limito a ricordare che, già in occasione della prima cerimonia del Ventaglio nel luglio 2013, rivendicai la possibilità di poter esprimere la mia opinione sui temi del dibattito politico senza che nessuno potesse temere o ipotizzare una parzialità nell'esercizio delle mie funzioni di presidente. Valeva allora, è valso nel corso di questi anni e vale ancora di più ora che la legislatura volge al termine". Lo ha detto il presidente del Senato Pietro Grasso, durante lo scambio di saluti per le festività con la stampa parlamentare a palazzo Giustiniani. “Soffiare sulla paura - ha poi sottolineato Grasso - delegittimare gli avversari e alimentare la rabbia e la sfiducia, sentimenti diffusi e ben delineati nel Rapporto Censis, non può che rendere tutto il nostro Paese, a prescindere da chi raccoglierà il maggior numero dei consensi, piu' fragile e diviso".di Cristina Pantaleoni

Pietro Grasso su Dell'Utri: "Vorrei fosse trattato come tutti gli altri detenuti"

video "Noi portiamo avanti un progetto, non ci occupiamo di attaccare gli altri o di fare degli scontri". Lo ha detto il presidente del senato e leader di Liberi e Uguali, Pietro Grasso, parlando con i giornalisti delle divisioni all'interno del centrosinistra, a margine di un incontro a Genova. E sul caso Dell'Utri ha detto "C'è un tribunale che ha deciso, un tribunale di sorveglianza, quindi sotto questo profilo vorrei che dell'Utri fosse trattato come tutti gli altri detenuti nelle sue stesse condizioni, che non diventi un caso eclatante soltanto perché è un personaggio eccellente. Tutti i detenuti devono avere gli stessi diritti". (video di Andrea Leoni)