«Gomme da show Grande Mercedes»

DALLA PRIMA DELL’INSERTO Con Paul Hembery, direttore di Pirelli Motorsport, tiriamo le somme del campionato ormai avviato al termine e cerchiamo di proiettarci nel 2015. Ci può anticipare un bilancio dell’annata di Pirelli? «Tecnicamente è stata la stagione più impegnativa e stimolante che

Pirelli, sfida affascinante

di Cristiano Marcacci Monza è la gara di casa per Pirelli: si trova, infatti, a solo mezz’ora di auto dal quartier generale della società, a Milano, dove vengono progettate le gomme per la Formula 1. Con le sue famose curve veloci, come la Parabolica, e i lunghi rettilinei seguiti da chica

L’Arsenale chiude con “Variété”

Ingresso 3,00 euro, informazioni www.larsenale.com Questa sera con inizio alle 20.45 Si conclude stasera, tra provocazione e visionarietà, al teatro Sant'Anna di Treviso il bel percorso disegnato dal Festival L'arsenale 2013 “Nuova Musica a Treviso”. L'appuntamento prende il titolo “Variét

Senza Titolo

calcio tedesco Bayern impatta Dortmund ko Il Bayern Monaco porta via un punto dalla trasferta in casa del Bayer Leverkusen (1-1) e torna al comando da solo grazie al ko del Dortmund in casa del Moenchengladbach (2-0). TENNIS Errani qualificata per i Masters Wta Per il secondo anno di fila

Rebus pneumatici chi ci guadagna?

di Cristiano Marcacci La Formula Pirelli procede ormai, passo dopo passo, al fianco del Circus mondiale. Quella delle scelte legate alle gomme è sempre più una gara nella gara. All’Hungaroring, la Pirelli porta il P Zero White medium e il P Zero Yellow soft. Sebbene sia la stessa combinazi

Ferrari, non c’è tempo da perdere

di Cristiano Marcacci Riprende dall’Inghilterra, da Silverstone, la corsa del Mondiale di Formula 1. Riprende con la Red Bull in fuga, la Ferrari che arranca (assillata da un mal da qualifiche che non accenna ad allentare la presa), e la Mercedes graziata da un processo che per certi ver

Bebe regina mondiale di maggio

Beatrice Vio candidata al titolo di “atleta del mese di maggio” per il Comitato Paralimpico Internazionale. C'è il suo nome fra i sei sportivi disabili più meritevoli, atleti di differente nazionalità ed espressione di discipline diverse, selezionati dall'importante organismo mondiale in

Senza Titolo

«Ho vissuto mesi di angoscia, temendo che i fornitori venissero a bussare alla mia porta per chiedere il loro denaro. Un istituto di credito mi ha aiutato, poi, con l’aiuto di mia moglie e tanta fatica, abbiamo risalito la china, ma ho rischiato di finire sotto un ponte. Agli imprenditor