Giannini: "La risposta del Pd a Salvini: organizzare l'ultima cena"

video La cena che Carlo Calenda ha proposto ai big del Pd si farà: Matteo Renzi, Paolo Gentiloni e Marco Minniti hanno accettato l'invito dell'ex ministro dello Sviluppo economico. Al momento non è chiaro come verrà ricostruito il Pd, né se a gennaio ci sarà il congresso, né come sarà possibile tornare a parlare al ceto medio impoverito o ai disoccupati. Di sicuro, per ora, c'è che i big si vedranno a cena.Il commento di Massimo Giannini su Radio Capital

Governo, Salvini replica a Gentiloni: ''Io troppo in piazza? Siamo nel 2018, lavoro con WhatsApp''

video "Vorrei che chi è al governo pensasse a governare e non a stare nelle piazze", aveva detto ieri da Pisa l'ex presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. Una dichiarazione che non è piaciuta all'attuale ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini: "Non so se Gentiloni sa che siamo nel 2018 - ha replicato il leader della Lega - esistono le tecnologie, esistono i telefoni, Whatsapp. Sto in ufficio il tempo necessario, fare il ministro è anche stare in mezzo alla gente". di Andrea Lattanzi

Gentiloni: "Gli italiani non vogliono andare fuori strada. Ue rotta obbligata"

video "È importante ricordare a tutti che rischi correrebbe il nostro Paese anzitutto per noi italiani se scegliesse di andare fuori strada, di non dare continuità, stabilità, crescita, risanamento dei conti, riduzione del debito, di apparire di nuovo dopo la robusta e faticosa cura ricostituente, fragile davanti ai mercati”. Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, nell'intervento conclusivo alla conferenza sullo Stato dell'Unione. “Sono convinto - ha aggiunto - che la stragrande maggioranza degli italiani non voglia deragliare da quello che è uno dei pilastri costituenti del nostro Paese che è l'impegno europeo, confido che su questa rotta si proseguirà”. H24, montaggio di Valerio Argenio

Pd, scatta la corsa alla prossima segreteria. Migliore: "Renzi candidato? Non lo escludo"

video Incassata la fiducia da parte della direzione dem, al segretario reggente Maurizio Martina spetta ora il compito di traghettare il partito alla prossima assemblea, dove sarà fissato l'iter che porterà al prossimo segretario. "Renzi di nuovo in campo? Non lo escludo, non c'è una conventio ad excludendum nei sui confronti ed è già un passo in avanti", afferma il sottosegretario alla Giustizia Gennaro Migliore. "La richiesta di tornare in campo di questi giorni è dovuto alla sintonia che c'è tra Renzi e la base e i militanti - aggiunge il senatore Francesco Verducci -. Renzi è fondamentale per il Pd, deve avere un ruolo". Ma tra i dem c'è anche chi non esclude l'ingresso del premier Paolo Gentiloni nella contesa. "E' una persona di straordinarie capacità e se vorrà impegnarsi immagino che nessuno avrebbe niente da dire", spiega il senatore Tommaso Cerno. A cercare di frenare la nuova corsa ci prova l'esponente della minoranza Gianni Cuperlo. "Abbiamo appena riconfermato la fiducia in Martina - dice con una punta di ironia -, lasciamogli almeno questa serata prima di aprire il cantiere del prossimo segretario"Video di Marco Billeci e Francesco Giovannetti

25 aprile a Roma senza la comunità ebraica - Zingaretti: "Rammarico", Raggi: "Non do giudizi"

video Dopo la deposizione di una corona in memoria delle vittime delle Fosse Ardeatine per mano del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, i rappresentanti delle istituzioni hanno dovuto esprimersi sulla decisione della comunità ebraica di non partecipare al corteo dell'Anpi per il 25 aprile a Roma a causa della partecipazione palestinese. "C'è rammarico per la mancanza di unità, ma non perdiamo l'unità del valori in cui riconoscersi", dice il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. "Sulle divisioni non do giudizi - ha detto la sindaca Virginia Raggi -. Confido che l'anno prossimotroveremo l'unità". "Oggi e' un giorno di festa in cui ricordiamo la fine di un incubo. L'Italia che voleva ribellarsi alla dittatura fascista e all'occupazione nazista" il commento del rabbino capo della Comunita' ebraica di Roma, Riccardo Di Segni, che non è entrato nel merito della questione. Mentre il segretario Pd Maurizio Martina interpellato sulla trattativa M5S-Pd Martina ha limato le parole: "Oggi il nostro pensiero va a Napolitano e al 25 aprile. La sinistra deve essere consapevole che molto è cambiato e oggi è il giorno delle radici, della memoria e ci dice tanto anche di ciò che dobbiamo fare"di Livia Crisafi

25 aprile, la cerimonia alle Fosse Ardeatine: "Peccato non essere uniti"

video Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha deposto una corona al Mausoleo delle Fosse Ardeatine nel giorno dell'anniversario della Liberazione. Alla cerimonia presente una delegazione della Comunità ebraica romana, il sindaco di Roma Virginia Raggi, il governatore del Lazio Nicola Zingaretti e il segretario del Pd Maurizio Martina. "C'è rammarico per la mancanza di unità, ma non perdiamo l'unità del valori in cui riconoscersi" ha dichiarato Zingaretti riferendosi alle divisioni per la manifestazione dell'Anpi, a cui la comunità ebraica non ha partecipato a causa della presenza di bandiere palestinesi. "Le divisioni? - ha aggiunto la sindaca Raggi - Abbiamo fatto un lavoro lungo e a volte complesso. Le porte del Campidoglio restano sempre aperte".di Livia Crisafi

Siria, Gentiloni: ''L'Italia non è neutrale, siamo da sempre alleati degli Stati Uniti''

video "L'Italia è da sempre un coerente alleato dell'America, chiunque sia a governarla. È una scelta di campo. E non dipende solo dal fatto che gli americani ci liberarono del nazifascismo, ma da una difesa continua dei nostri valori". A dirlo è il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, riferendo alla Camera sulla crisi siriana dopo l'attacco a Douma. "Nessuna stagione sovranista potrà cambiare il ruolo dell'Occidente e la sua natura", ha aggiunto Gentilonidi Cristina Pantaleoni

Addio a Frizzi, Gentiloni: "Un esempio per la Rai e per il Paese"

video "Tantissima gente a conferma che Fabrizio Frizzi era una bella persona, apprezzata per la sua umanità, le sue capacità professionali, la sua gentilezza e la sua modestia. Un bellissimo esempio per la Rai, per la televisione e il Paese. Così l'ex presidente del Consiglio - ancora in carica per gli affari correnti - Paolo Gentiloni alla camera ardente alla Rai di viale Mazzinidi Livia Crisafi

Pd, Calenda al Nazareno per iscriversi: "Accordo con M5S? Mai, in sconfitta serve dignità"

video Il ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda si è recato alla sede del Pd al Nazareno per iscriversi al partito. Dopo aver ritirato la tessera dem, l'abbraccio con il vicesegretario Maurizio Martina, che lo ha accompagnato all'uscita. "Accordo con i 5S? Nella sconfitta bisogna avere il senso della dignità e dell'onore. Dobbiamo rimanere all'opposizione perché i voti che ci hanno dato vogliono questo e penso sia sbagliato tradirli - ha detto Calenda -. Candidarmi alla segreteria? Il Pd ha già un leader e si chiama Paolo Gentiloni".di Francesco Giovannetti

Elezioni, Gentiloni in fila tra gli elettori: chiacchiere e foto prima del voto

video Il presidente del consiglio Paolo Gentiloni ha votato intorno alle 10 del mattino all'interno del seggio allestito nel liceo Pilo Albertelli di via Daniele Manin, a pochi passi da Santa Maria Maggiore a Roma. Il premier ha rispettato la fila attendendo il suo turno, chiacchierando con altre persone in attesa di votare, prima di inserire le schede nell'urnavideo di Angela Nittoli

Elezioni, Gentiloni al centro anziani: "Non buttiamo tutto a mare, spero continui serietà e credibilità"

video Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in visita al centro anziani di Via San Quintino a Roma per chiudere la sua campagna elettorale nel collegio in cui è candidato. Durante il suo intervento, il premier ha invitato i presenti ad andare tutti a votare: "Con il vostro esempio speriamo che tutti vadano a votare. Se possibile bisogna tirare fuori da queste elezioni una soluzione seria e credibile."di Martina Martelloni

Istat, Gentiloni: "Su Pil e debito dati incoraggianti, ora cerchiamo di non andare fuori strada"

video "Non dobbiamo disperdere l'occasione che abbiamo davanti, perché la transizione del nostro sistema industriale è riuscita a reggere la sfida della competitività e dell'innovazione e perché i fondamentali della nostra economia continuano a dare segnali positivi". Così il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni sui dati diffusi dall'Istat nel corso del suo intervento al Talent Garden di Roma. Il calo di mezzo punto del debito pubblico, ha sottolineato, "nella dinamica e nella discussione che si svolge in Europa è un fatto molto importante, così come l'ulteriore balzo in avanti dell'avanzo primario".Video di Cristina Pantaleoni

Elezioni, Gentiloni: "Surreale governo ombra M5s prima elezioni"

video “La posta in gioco di queste elezioni di domenica è paragonabile a una scelta di campo, dirimente: a guardare la campagna elettorale non sembra. Siamo in questo festival surreale di proposte miracolose. Per la prima volta c'è un governo ombra che si presenta prima delle elezioni. Di solito perdi le elezioni e presenti un governo ombra, qui invece lo fanno prima delle elezioni”. Ha commentato così il premier Paolo Gentiloni nel suo intervento al cinema Adriano di Roma l’annuncio dei 5 Stelle di voler presentare già prima del voto la squadra di governo che metteranno in campo qualora il movimento conquistasse la maggioranza. “Chiedo scusa perché è qui presente ma vi domando – ha continuato Gentiloni - chi volete ministro dell'Economia, Padoan o Di Battista? Noi vogliamo Padoan e gli chiedo scusa per il paragone che `ancor mi offende´”. H24, montaggio Valerio Argenio

Elezioni, Gentiloni: "No allarmi, l'economia è solida e abbiamo guida salda al Colle"

video “Non dobbiamo seminare allarmi sul futuro del Paese perché abbiamo conseguito solidità economica nella crescita positiva, abbiamo una guida molto salda delle istituzioni nelle mani del nostro presidente Mattarella, guida istituzionale del percorso che abbiamo avanti”. Così il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni nel suo intervento al cinema Adriano di Roma, durante l’incontro organizzato dal Partito Democratico con il segretario dem Matteo Renzi e il governatore della Regione Lazio Nicola Zingaretti. H24, montaggio Valerio Argenio

Elezioni, Gentiloni: "Non è tempo di ripicche, non ci si può sfilare"

video "Siamo nati come società aperta, che garantisce diritti e dialoga con gli stranieri pur non rinnegando le proprie origini. A questa idea di libertà si contrappone per la prima volta una forza radicalmente diversa. Per questo non è il tempo delle ripicche, non ci si può sfilare. Fuori fa freddo, ma non è un buon motivo per mettersi sotto le coperte". Così il premier Paolo Gentiloni al teatro Eliseo di Roma a un incontro elettorale del Pd con Walter Veltroni.

Elezioni, Veltroni: "Mio endorsement per Paolo è naturale"

video Al teatro Eliseo di Roma una manifestazione elettorale del Partito Democratico nell'ultima domenica prima del voto. Sul palco salgono il premier Paolo Gentiloni - candidato per il Pd alla Camera - e l'ex segretario e fondatore dei dem Walter Veltroni. "Molti giornalisti si aspettano oggi un endorsement per Paolo, ma credo che lo consideri naturale", dice Veltroni. "Grazie Walter per la generosità con cui in tutti questi anni hai continuato ad accompagnare e orientare il partito che hai fondato, è molto importante che tu lo faccia anche oggi a cinque giorni dal voto", risponde Gentiloni.di Marco Billeci