Palermo, il video di "Bomba" girato fra Capaci e via D'Amelio

video Un dialogo con la propria coscienza, ma anche tra un padre e un figlio. Per lanciare un grido di rabbia sull’umana violenza e contro la mafia, facendo un bilancio su ciò che si è fatto e si farà per combattere il male. È “Bomba”, il nuovo video del cantautore e compositore palermitano Carlo Di Vita, leader del gruppo musicale Tamuna, che vede la partecipazione straordinaria del figlio Bruno Carlo Di Vita. Girato da Alessandro Vancardo tra Capaci e Palermo, rispettivamente nei luoghi delle stragi del 1992, dove morirono i giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e i poliziotti che facevano loro da scorta. Il brano è stato registrato da Riccardo Piparo e mixato negli studi di Lab Music e Cantieri 51. Bomba

Il palazzo divelto dall'esplosione e le auto carbonizzate: via d'Amelio subito dopo l'esplosione

video Sono passati 27 anni da quando una Fiat con circa 90 chili di esplosivo saltò in aria all'altezza del civico 21 di via D'Amelio, a Palermo, sotto il palazzo in cui risiedeva la madre di Paolo Borsellino e dove il giudice si era recato in visita. Insieme al magistrato morirono anche i cinque agenti di scorta, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Il 22 maggio dello stesso anno, il 1992, in un altro attentato aveva perso la vita Giovanni Falcone, ucciso nella strage di Capaci.  Video: Twitter/Vigili del Fuoco

Vittime innocenti della mafia, Paolo Siani si commuove in aula per il fratello Giancarlo

video Nel giorno dedicato alla commemorazione delle vittime innocenti di mafia e camorra, 21 marzo, il deputato del Pd Paolo Siani, legge alcuni nomi alla Camera dei deputati: Piersanti Mattarella, Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, don Peppino Diana, Simonetta Lamberti. Un attimo di commozione quando legge il nome di Giancarlo. Tutta l'aula si alza ei tributa un lunghissimo applausoalle vittime, che unisce maggioranza e opposizione.Video: Camera dei deputati