Nomine Ue, Berlusconi. "Italia isolata, non si può dire che un commissario europeo è ubriaco e trattare"

video Silvio Berlusconi rientrato all'Europarlamento con i popolari commenta la partita delle nomine Ue terminata con l'accordo per la ministra tedesca alla Difesa Ursula Von der Leyen alla presidenza della commissione europea e la francese Christine Lagarde a capo della Bce al posto di Mario Draghi. "Evidentemente l'Italia si è isolata dall'Europa con questo anno di governo - osserva Berlusconi -. Non si può pensare di annunciare la venuta in Europa battendo i pugni sul tavolo e dicendo che un certo componente importante della commissione dopo mezzogiorno è ubriaco e poi venire qui e cercare degli accomodamenti avendo torto su impegni che si erano precedentemente assunti". Stoccate sull'alleato alle politiche Matteo Salvini oggi al governo con i Cinque Stelle che più volte ha attaccato Jean Claude Juncker su questo tema. Eletto al Parlamento europeo vent'anni dopo la prima esperienza del 1999, quando fu eurodeputato per un paio d'anni, l'ex premier torna nell'emiciclo a un anno dalla discussione alla Corte europea dei diritti dell'uomo del suo ricorso contro la legge Severino, che sanciva la sua incandidabilità per la condanna del 2013 in un processo sui diritti tv. Ma il caso è stato archiviato senza bisogno che ci fosse una sentenza e Berlusconi si è potuto candidare alle Europee. Da lunedì primo luglio è a Strasburgo e con i suoi 82 anni compiuti è il più anziano dei 748 eurodeputati eletti. Video: Ansa

Minibot, Salvini: "Non saranno monete alternative all'euro, quelle le usiamo al Monopoli"

video "I minibot non sono moneta, però qua c'è l'emergenza di pagare i debiti della Pubblica amministrazione nei confronti di famiglie e imprenditori. Sono decine di miliardi di euro che già sono debito dello Stato, quindi in che forma restituirli è tutto da valutare e ci stiamo ragionando". Così il vicepremier Matteo Salvini al termine di un comizio elettorale a Romano di Lombardia (BG) risponde alle dichiarazioni al presidente della Banca centrale europea Mario Draghi secondo il quale "i minibot o sono valuta, e quindi sono illegali, oppure sono debito". Di Edoardo Bianchi

Francoforte, Draghi agli studenti: ''Tornare alle valute pre-euro? Fa ridere sia voi che me''

video ''Cosa fareste se qualcuno vi dicesse: 'Voglio tornare alla vecchia moneta'? Vi mettereste a ridere e anche io con voi". Così il presidente della Bce, Mario Draghi, durante il suo intervento alla premiazione 'Generation Euro Students Awards', a Francoforte. Rivolgendosi ai giovani studenti, Draghi ha spiegato: "Siete la prima generazione cresciuta con l'euro e siete il futuro dell'Europa".  video Facebook / Generation Euro

Bologna, Mario Draghi riceve la laurea ad honorem in Giurisprudenza

video Il governatore della Banca centrale europea Mario Draghi ha ricevuto, nell'aula magna di Santa Lucia, la laurea ad honorem in Giurisprudenza dell'Università di Bologna per il ruolo svolto da un lato nella difesa dei principi e dei valori dei Trattati dell'Unione Europea e dall'altro nella promozione della disciplina giuridica di un'unione bancaria europea attenta alla protezione dell'interesse pubblico e dei risparmiatori. Ad applaudirlo, tra il pubblico, anche l'ex premier Romano Prodi di Antonio Nasso