Otto casi di morbillo a Bari, l'esperta: "Con Lorenzin copertura aumentata, ma no vax sono un problema"

video "Con la legge Lorenzin siamo risaliti nella copertura vaccinale del morbillo di almeno 4 punti percentuali. Data l'epidemia presente in Italia, siamo una delle Regioni che ha meno problemi. Abbiamo segnalato 84 casi sui 4000 registrati nel 2018 e nel 2017". Così la responsabile dell'osservatorio epidemiologico della Regione Puglia Cinzia Germinario dopo gli otto casi di morbillo registrati all'Ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. Sottolinea la dottoressa: "Il contagio è stato innescato da figlio di genitori no vax. Il problema vale per tutte le malatti infettive ma in particolare per il morbillo. Si trasmette con facilità da un soggetto malato a uno suscettibile". Intervista di Andrea Lucatello,Radio Capital

Asco 2018, melanoma: più anni di vita grazie alla memoria immunologica

video L’efficacia dell’immunoterapia si mantiene a lungo nel tempo, anche dopo il termine della cura, sviluppando una 'memoria immunologica' nei pazienti affetti da melanoma metastatico. E' quanto presentato nel corso dell'edizione 2018 del congresso Asco di Chicago."L’86% di questi particolari pazienti trattati con la molecola immunoterapica pembrolizumab anti-PD-1 mantiene la risposta dopo la sospensione del trattamento. Una volta resettato il sistema immunitario, non hanno più bisogno della chimica per vivere. E' una novità assoluta", ha spiegato Mario Mandalà, dell'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. di Irma D'Aria e Francesco Giovannetti