Lo struggente addio a Tommy, cane eroe dei vigili del fuoco di Lecce

video Un videosaluto a chi per anni ha salvato vite, dimostrando che non solo gli uomini possono essere eroi. Già, perché Tommy è un cane, e insieme al suo conduttore Giampiero Pepe è stato protagonista di tante azioni di salvataggio al pari dei suoi compagni vigili del fuoco del Comando provinciale di Lecce, dove era diventato una colonna portante dell'Unità cinofila. Dopo 10 anni di servizio era andato in pensione e giovedì 4 aprile, all'età di 13 anni, si è spento nell'abitazione del suo conduttore. Lo hanno voluto ricordare così i suoi compagni, con le foto delle tante azioni di soccorso in cui Tommy ha accompagnato i vigili del fuoco, tra cui quello dell'Aquila distrutta dal terremoto nel 2009. Impegni che gli valsero nel 2010 anche una menzione d'onore da parte dell'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, nell'ambito della cerimonia 'Cani con le stellette'.da facebook

Refrontolo commemora Domenico Dal Vecchio

article REFRONTOLO. Domani alle 16, in occasione del 75° anniversario dell’Eccidio di Malga Bala (Slovenia), nel quale persero la vita dodici carabinieri, presso il cimitero di Refrontolo, alla presenza del Comandante Provinciale dei Carabinieri di Treviso, con la partecipazione dei sindaci di Refrontolo...

R.M.

Mattarella, la prima volta nella Marca

article La Marca del Piave, del Montello, del Grappa e, soprattutto, Vittorio Veneto, attende il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, a concludere le manifestazioni per il Centenario della Grande Guerra.Sarà la memoria delle vittime, ma anche l’omaggio riconoscente alle popolazioni civili che,...

Francesco Dal Mas

Asolo, rimosso il post contro Napolitano

article ASOLO. Non fa alcun passo indietro l'ex assessore Nico Basso sotto accusa per la frase choc su Facebook in cui augura la morte all'ex presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. No, non ha alcun tipo di pentimento, anche se il post, nella giornata di ieri, è stato rimosso dalla sua pagina so...

di Vera Manolli