Fd'I riparte da venti circoli ecco i presidenti della Marca

Fratelli d'Italia riparte dai circoli. Ieri il coordinatore provinciale Sandro Taverna ha tenuto a battesimo le venti nuove sezioni del partito meloniano sparse per la Provincia. Alla biblioteca del Comune di Treviso a Sant'Antonino sono stati ufficializzati i nomi dei 20 presidenti dei nuovi circoli. Fratelli d'Italia si fa forte della crescita di consenso di Giorgia Meloni, che dopo i primi anni in cui il partito si aggirava sempre sul 2/4%, ora l'ha portato con una certa costanza attorno al 6, con punte che l'hanno portato ad amministrare anche alcune città.«Dopo il penoso 1,5% delle amministrative di Treviso, siamo sempre cresciuti. Ora si è capito che noi siamo l'unica vera destra. Non lo è la Lega e non lo sono Casa Pound, Forza Nuova o Fiamma tricolore. Alle Europee alla nostra destra ho visto solo tanti "zero virgola" per cento», sostiene Taverna. «Credo che lavorando bene anche nel territorio , aggiunge Taverna - si potrà arrivare a raddoppiare i voti, passando dal 6 al 12%». L'obiettivo vero è arrivare quanto meno al 10% a livello nazionale, «molti sondaggi ci accreditano questa percentuale. Se la raggiungessimo diventeremmo decisivi per il centrodestra, il nostro apporto sarebbe necessario», continua Taverna. Il prossimo anno in provincia di Treviso ci saranno solo quattro comuni al voto, ma soprattutto ci saranno le Rgionali, dove Fratelli d'Italia punta diventare un partner del centrodestra, «e a eleggere per la prima volta un nostro rappresentante in consiglio regionale», conclude il coordinatore.Di seguito i presidenti dei nuovi circoli: Loris Bortolazzo (Pieve del Grappa), Lorenzo Burgio (Conegliano), Daniele Pincin (Montebelluna), Pierantonio Nicoletti (Castelfranco), Jessica Ruggeri (Valdobbiadene), Eva Cecchetto (Vedelago), Pierfrancesco Cappelletto (Zero Branco), Lorella Malgaretto (Ponzano), Giovanni Pagotto (Gaiarine), Omar Zanatta (Giavera), Nicola Sonego (Colle Umberto), Walter Garbino (Casier), Luigi Collodo (Farra di Soligo), Alexia Spina (Pieve di Soligo), Nicolas Gasparini (Maserada), Bruno Rossetto (Roncade), Ugo Benvenuto (Carbonera), Luigi Susin (Quinto), Ivan D'Amore (Preganziol), Angela Tirelli (Paese). Federico Cipolla