Martina, dal marketing in una multinazionale ai vigneti di San Pietro

san pietro di feletto. Ha lasciato un prestigioso incarico nel marketing in una multinazionale (Unilever, titolare di marchi come Knorr, Nestlè, Dove, Danone) per diventare vignaiola nelle terre del Prosecco. È la storia di una grande passione per la terra quella di Martina Dal Grande, 33 anni, di San Pietro di Feletto, eletta presidente dei Giovani di Confagricoltura Treviso. La nuova presidente, che prende il posto di Maddalena Giandomenico, resterà in carica per un triennio e sarà affiancata dai due vice Omar Rossetto, agronomo ed enologo di Crocetta del Montello e Giorgio Ninni, laurea in storia e viticoltore di Roncade.Laurea e specialistica in economia a Milano, Martina ha impiegato otto anni per capire che la sua vita sarebbe stata la campagna. Otto anni in cui ha compiuto esperienze importanti, finendo perfino in Australia. «I miei genitori sono titolari di un'azienda vitivinicola nel cuore del Prosecco Docg» ha raccontato Marina, «io però volevo fare un altro percorso, per tre anni ho imparato tecniche di marketing ad alto livello, occupandomi di grandi clienti tra Veneto e Lombardia. Poi però il richiamo del vino ha preso il sopravvento». --