Da Piovesana a Zambon ecco i "magnifici" 31 trevigiani

Dirigenti d'azienda ed ex amministratori, anime instancabili del volontariato, lavoratori e figure delle Forze dell'ordine. Sono i 31 trevigiani che ieri, nella cerimonia pubblica in piazza dei Signori, hanno ricevuto le onorificenze al Merito della Repubblica, concesse dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella e consegnate dal prefetto di Treviso Maria Rosaria Laganà e dai rispettivi sindaci. Tanta l'emozione nel salotto cittadino, vestito a festa per l'occasione.Molti i volti conosciuti a cui è stata consegnata l'onoreficenza, come Maria Cristina Piovesana, già presidente Unindustria Treviso oggi vicario in Assindustria Venetocentro, Gaetano Vitucci, colonnello dell'Arma e comandante provinciale dei Carabinieri, l'ex sindaco di Conegliano Floriano Zambon, fino a Giuseppe Lomoro, neo-comandante del corpo provinciale dei Vigili del fuoco e a Sossio Vitale, già consigliere comunale impegnato nel mondo del sociale.Oltre a Vitale, ad onorare la città di Treviso, anche Luigi Mestriner, insegnante in pensione attivo in Croce Rossa Italiana e riferimento per la società nazionale di salvamento e Giuseppe Antonello, amministratore delegato Unisef Treviso-Pordenone.Poi loro. Tante figure della Marca che, nei rispettivi ambiti, si contraddistinguono per dedizione ed impegno. È il caso di Paola Muratori, dirigente del Ministero dell'Economia; Ennio Filippetto, dirigente d'azienda, ex presidente Figc Treviso, oggi consigliere regionale Figc Veneto; Giorgio Volpato, giornalista sportivo membro del consiglio regionale Unione stampa sportiva italiana.Poi ancora Gianni Bordin, di Vedelago, presidente provinciale dell'associazione Cavalieri d'Italia impegnato nel sociale durante la guerra dei Balcani; Daniele Mella, ex dipendente del Ministero della Difesa; Ivone Santi, artigiano acconciatore; Roberto Piccin, di Conegliano, attivo in vari ambiti del sociale così come Mario Colladello, di Susegana.Quindi Norina Ceccato di Istrana, insegnante in pensione e donatrice Avis attiva in parrocchia; Cristiano Stella, ex dipendente dell'Usl 8, consigliere comunale e giudice popolare, Maria Bortoletto, assessore di Montebelluna e nella vita avvocato impegnata a favore delle vittime di violenza; Luca Vitali, colonnello dell'Esercito e comandante del reparto multinazionale interforze di Motta di Livenza; Roberto Beltrame, fondatore e responsabile della squadra di protezione civile Ana di Motta; Silvio Mele luogotenente della Finanza e comandante della tenenza di Montebelluna; Anita De Faveri, Udino Pellizzer e Saverio Tumiotto, tutti di Ponte di Piave, anime dell'associazionismo. Ed ancora, tutte impegnate in gruppi ed associazioni della Marca, ci sono l'ex commerciante Duilio Busato (Resana), Maurizio Salvo (Roncade), Claudio Breda (Sernaglia), Giovanni De Piccoli (Trevignano), Dario e Remo Bordin (Vidor) e Maria Grazia Ghirardi (Zero Branco). -A. B. V. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI