Chiusa la galleria tra Segusino e Vas Tanti rami sulle strade

SEGUSINO. Sono continuati per tutta la mattina di ieri gli interventi dei vigili del fuoco e della protezione civile nella Marca. La galleria di Segusino a cavallo del confine tra le province di Belluno e Treviso, lungo la S.P. 1 bis "Madonna del Piave" e la S.P. 28 "di Segusino" è stata chiusa per le forti piogge della notte precedente che hanno reso poco sicuro percorrere la strada. A Sarmede domenica sera invece una frana ha interessato via Mattona, la strada è rimasta aperta al traffico. Diversi sono stati gli interventi in altre parti della Marca. A Treviso i vigili del fuoco hanno lavorato tutto il giorno per liberare gli scarichi intasati di varie terrazze, altrimenti molte case sarebbero state allagate. Intervento in mattinata davanti al liceo Mazzotti, per tagliare una pianta resa pericolante dal vento e dalla pioggia. Lavoro per le motoseghe anche a Gaiarine, in via Ravanello, dove alcuni rami sono caduti sulla strada, e la stabilità di altre piante è stata compromessa dal vento. Nel territorio di Cison diversi interventi di questo tenore, sempre con i vigili del fuoco al lavoro per mettere in sicurezza le strade. A Silea, al porticciolo vicino alla Nea, invece sono state recuperate alcune imbarcazioni, che stavano affondando a causa della pioggia caduta all'interno dello scafo. Altri disagi per la circolazione per i rami caduti a Casier e Zero Branco. Problemi anche nel tratto appena inaugurato della Treviso- Ostiglia. --F.C.