Vento, pioggia e grandine colpiscono la Castellana L'Avenale allaga le strade

castelfranco. Una nuova ondata di maltempo di è abbattuta ieri sulla Marca. Vento, pioggia e grandine hanno colpito in particolar modo la Castellana, il capoluogo e l'hinterland. Decine gli interventi dei vigili del fuoco che per tutta la mattinata sono stati chiamati per far fronte ad allagamenti, mentre a Castelfranco gli agenti della Polizia locale, nell'area di Bella Venezia, hanno dovuto bloccare l'accesso alla strada principale per motivi di sicurezza a causa dello straripamento del torrente Avenale.la castellanaSono stati numerosi gli interventi dei vigili del fuoco che sono dovuti uscire a Castelfranco e Riese Pio X per danni provocati dall'acqua e per tagliare rami pericolanti che rischiavano di cadere sulle auto in circolazione. La situazione più preoccupante è stata nell'area Bella Venezia a Castelfranco dove si è verificata una piena lampo del torrente Avenale proprio in prossimità del tratto terminale. Il picco della piena si è registrato alle 10.05 ed è stato di +32 rispetto all'intradosso del ponte di via San Pio X. Per questo si è reso necessario l'intervento del personale del Consorzio di Bonifica Piave che è intervenuto già alle 8.30 quando il torrente Brenton, che si unisce all'Avenale in via Ponte di Legno, poco a nord di Castelfranco, è stato deviato per la gran parte nel bacino di laminazione ricavato nella ex-cava di Riese Pio X e questo ha ridotto la portata e gli effetti per il centro storico di Castelfranco. Sul posto sono comunque arrivati anche gli agenti della Polizia locale e i carabinieri per bloccare anche il traffico nella via principale. Sempre ieri mattina il personale del Consorzio è intervenuto aumentando lo scarico nella cassa d'espansione di Castello di Godego, come previsto dal protocollo per la gestione delle piene del torrente Avenale. Danni e allagamenti si sono registrati anche a Riese Pio X, mentre a Monfumo i pompieri sono intervenuti nuovamente, come già sabato, per il taglio di alcuni rami pericolanti pericolosi per la circolazione stradale.l'asolanoAnche in questa area si sono resi necessari interventi a causa di caduta piante, in particolare in via Ca' Falier e Via Ca' Giupponi, che hanno tranciato i cavi di distribuzione dell'energia elettrica, lasciando diverse famiglie senza corrente. Immediato l'intervento dei vigili del fuoco, dei carabinieri e dei tecnici dell'Enel per ripristinare la viabilità e per la messa in sicurezza e il ripristino della linea elettrica. Inoltre, il sentiero che costeggia la Roggia Musonello e il Muson, dal Maglio di Pagnano al Casonetto, è stato interrotto e nei prossimi giorni il Comune provvederà al ripristino del percorso e alla messa in sicurezza del tratto.treviso e hinterlandPioggia, vento e grandine non hanno risparmiato neanche il capoluogo e i Comuni limitrofi. Sempre nella mattinata di ieri i chicchi sono piovuti numerosi nella zona di Santa Bona e a Ponzano. --G.B.