Asparagi Igp e buon vino È "Malanotte d'Estate"

Nella Marca si festeggia la primavera con un tripudio di eventi dedicati a vini rossi e agli asparagi Igp. Parte in questi giorni la rassegna "Malanotte d'Estate", il cartellone enogastronomico e culturale che fino al 27 ottobre proporrà dodici appuntamenti in una sintesi di identità delle pianure trevigiane, a cavallo del Piave e nelle fertili terre che lo circondano. Alternati ai vigneti ecco le piantagioni degli asparagi bianchi di Cimadolmo Igp, vera eccellenza che matura e termina la produzione in una stagionalità di due mesi. Nelle feste di paese, l'asparago rappresenta una vera istituzione: proprio a Cimadolmo, dal 26 aprile al 5 maggio, ci si "ferma" per celebrare con la 44ª Festa dell'Asparago Bianco di Cimadolmo il miglior prodotto della zona. Candido, delicato e corposo, come impone il disciplinare di produzione del marchio Igp. A pochichilometri da Cimadolmo i calici brindano anche alla nuova produzione vitivinicola delle campagne partendo da Basalghelle di Mansuè, con la 42ª Mostra dei Vini, fino al 10 maggio, nata per valorizzare i vini locali (premiando i migliori e abbinandoli ai prodotti). Via quindi a ritmo di degustazioni, dal pesce alla carne di chianina fino allo stinco di maiale, ma anche di formaggi abbinati al Malanotte del Piave Docg. A Candelù di Maserada sul Piave parte oggi la 44ª Mostra dei Vini del Piave; Camalò di Povegliano risponde, dal domani al 12 maggio, con la 43ª mostra dei Vini Triveneti. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.germogliridprimavera.tv e www.malanottedelpiave.tv. --TO.M.