Ponte, c'è il commissario ecco Pietro Signoriello

PONTe di piavePassaggio di consegne ieri mattina tra l'ex sindaco di Ponte di Piave Paola Roma e il commissario Pietro Signoriello. Viceprefetto vicario a Treviso, 53 anni, già capo di gabinetto per una decina d'anni e una serie di esperienze come commissario prefettizio: questo il curriculum di Signoriello. «Il Comune è una macchina complessa e va compresa, le prime fasi sono quelle di ascolto - ha dichiarato Signoriello - ho avuto un incontro di piacevole cortesia istituzionale con la dottoressa Paola Roma. Ci siamo parlati, ho ascoltato il suo punto di vista per quanto riguarda la situazione del Comune. Adesso sto facendo altrettanto con i responsabili dei servizi e con il segretario e da qui partirà l'azione amministrativa. La gestione commissariale è un momento di traghettamento da una sponda all'altra del fiume. Questa azione servirà a far sì che la situazione di transizione non determini una criticità nella gestione dei servizi che il Comune offre e continuerà a offrire a tutti i cittadini di Ponte di Piave. La macchina continua a muoversi e a funzionare fino alle prossime elezioni». --Gloria Girardini