Istituti malati e sicurezza vertice con sindaci e presidi

Un summit tra sindaci dei principali comuni della Marca, presidi e Provincia su sicurezza scolastica, stato degli edifici, emergenze e necessità del comparto (immobiliare) scuola. Si terrà la prossima settimana, giovedì, a convocarlo la provincia di Treviso anche a seguito di quanto verificatosi al Mazzotti di Treviso dove falle nella copertura hanno causato il crollo di alcuni controsoffitti e danni ad alcuni pc. il vertice«Vogliamo fare in punto della situazione» spiega Domenico Presti, sindaco di Arcade e delegato all'edilizia scolastica per la Provincia, «per verificare che non vi siano problemi prima dell'inizio delle lezioni, e capire se vi sono necessità che non abbiamo ancora intercettato». Una riunione quadro, spiegano dal Sant'Artemio, che per manutenzione ordinaria e straordinaria ha stanziato 11,4 milioni circa, ma ben sa che servirebbero altri capitali per mettere a regime tutti gli immobili.tecnici al mazzotti Ieri mattina, dopo l'appello lanciato dalla dirigente scolastica del Mazzotti AnnaDurigon, e le immagini dei danni causati dall'acqua pubblicate ieri dal nostro giornale, la Provincia ha mandato dei tecnici in sopralluogo all'interno della scuola per constatare problemi, e cercare le cause. «È stato riscontrato che non si tratta di infiltrazioni d'acqua provenienti dal soffitto sul quale erano stati eseguiti lavori poche settimane fa», hanno specificato ieri dalla Provincia, allontanando così lo spettro di lavori fatti male o troppo al risparmio, «l'acqua che ha mandato in pezzi la controsoffittatura in alcuni ambienti è penetrata da una cupola sulla copertura che non rientrava nell'ambito dell'intervento di manutenzione fatto a luglio». Secondo i tecnici ci sarebbero state delle perdite dalle guarnizioni della vecchia cupola, «che ha 25 anni».Intervento in urgenza ed economiaDi qui la decisione si stanziare subito dei fondi per risolvere il problema e tappare le falle. «Il cantiere partirà nel giro di pochi giorni e si concluderà entro l'avvio delle lezioni» specifica "Nico" Presti, «sarà un intervento tampone, oggi come oggi non possiamo fare altro visti i pochi fondi a disposizione. Ad ogni modo garantiamo sicurezza assoluta all'interno dell'istituto».sfogo della provinciaA dimostrare però quanto malcontento ci sia in Provincia è il presidente Stefano Marcon che richiamando le parole della Durigon («non si può continuare a intervenire solo con tacconi») si sfoga: «Posso condividere le dichiarazioni del presidente, ma questo è lo stato delle risorse con le quali possiamo intervenire: rattoppi sulle strade e "taconi" sulle scuole, non smetterò mai di ripeterlo se pur mi duole. Chiedo dunque collaborazione con gli organismi della scuola», segue Marcon, «per affrontare questo o altri problemi che si presenteranno ed i nostri uffici sono sempre disponibili ad intervenire in modo sollecito ad ogni segnalazione; scritta e, più velocemente, anche telefonica». --Federico de Wolanski BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI