Sartor, pescivendoli dal 1598 La Regione: è bottega storica

PIEVE DI SOLIGOUna lunga tradizione di pescivendoli iniziata nel lontanissimo 1598, con i primi discendenti del nobile casato dei Sartor, originari della Puglia, che emigrano nel nord Italia della cosiddetta Sinistra Piave. UNA LUNGA DINASTIAI documenti storici riportano che antenati della famiglia furono battezzati a Santa Lucia di Piave nel XVI secolo, ed un parroco dell'epoca trascrisse la nascita di un bambino come il figlio del "pesero" (pescivendolo). Storia che ritrova poi traccia documentata agli inizi del 1800, quando i Sartor sono descritti impegnati nel caricare di pesce il calesse a Casale sul Sile. A LAVORO COL CALESSECalesse, che all'epoca, veniva utilizzato per girare in tutto il Quartier del Piave ed il Coneglianese per vendere i prodotti. I Sartor furono anche tra i fondatori dei mercati settimanali di Conegliano e Pieve di Soligo, esistenti tutt'ora. La professione che viene tramandata di generazione in generazione, è giunta fino ai giorni nostri nonostante i difficili anni dei due conflitti mondiali e la crisi del '29, che hanno visto molti uomini come Nani Sartor nel 1915, e Vincenzo, Giuseppe e Giuliano, con l'incombere della Seconda Guerra Mondiale, dover abbandonare il lavoro e la famiglia. IL TESTIMONE PASSATO A ENRICODifficoltà che non hanno mai fermato, tra mille vicissitudini, la tradizione mercantile ambulante dei Sartor che va avanti ancor oggi, grazie all'ultimogenito Enrico: con quattro appuntamenti settimanali tra Mel, Trichiana, Sedico e Pieve di Soligo a cui si sono aggiunti, nel corso degli anni, due negozi in pianta stabile a Pieve di Soligo e Belluno. Sono queste premesse, ed una storia lunga oltre quattrocento anni, ad aver spinto la Regione Veneto ad inserire l'antica "Pescheria Sartor" nella lista dei locali storici più longevi ed importanti di tutto il Veneto. GRANDE SODDISFAZIONE«Una grande soddisfazione, che premia in particolar modo il lavoro portato avanti dai miei nonni, soprattutto nonno Giovanni, che è stato il pioniere del commercio ittico dell'intera Vallata, di cui vado molto fiero - racconta entusiasta il 31enne Enrico Sartor, che dirige oggi l'attività assieme alla sorella Evelyn - ringrazio molto l'amministrazione comunale che ha supportato la causa sin dai primi momenti e che ha fatto da tramite con la Regione per questa importante certificazione». Motivo di orgoglio anche per il sindaco Stefano Soldan: «La comunità di Pieve oggi si arricchisce di un ulteriore riconoscimento di prestigio. La Pescheria Sartor è da sempre luogo di riferimento nel nostro Comune e questo attestato le rende il giusto merito. I miei complimenti». --Riccardo Mazzero BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI