Cinque sindache in visita alle detenute

Le prime cittadine di Casier, Maserada, Monastier, Silea e Vedelago hanno scelto di celebrare la giornata dedicata alla donna trascorrendo la mattinata nella casa di reclusione femminile veneziana. Colori e libri saranno portati in dono ai bambini che vivono in cella con le proprie mamme. Le cinque sindache della provincia di Treviso domani mattina alle 10.30 sono quindi attese nella casa di reclusione femminile di Venezia. Sono Miriam Giuriati, prima cittadina di Casier, Anna Sozza di Maserada sul Piave, Paola Moro di Monastier di Treviso, Rossella Cendron di Silea e Cristina Andretta di Vedelago: cinque donne che faranno visita alle donne detenute del carcere della Giudecca. Le amministratrici trevigiane, accompagnate dalla direttrice della casa di reclusione, visiteranno le celle, i laboratori, gli spazi comuni. «Sicuramente si tratterà di una realtà non facile da comprendere e da affrontare, ma ai bimbi di queste donne porteremo libri, colori, album da disegnare per cercare di regalare e far conoscere un pezzo di mondo al di qua delle mura di un carcere», afferma Miriam Giuriati.