Zulian: «Questi siamo noi, vera squadra»

MONTEBELLUNA. Chissà se a portare fortuna ai biancocelesti è stato Cristiano Militello, il noto inviato toscano di "Striscia la Notizia", che ieri ha scelto Montebelluna per la rubrica settimanale "Striscia lo Striscione". Prima le interviste ai tifosi in Corso Mazzini, poi allo stadio prima del match con l'Arzichiampo. Di sicuro gli spunti divertenti non mancheranno, ne sapremo di più fra otto giorni (non andrà in onda subito) su Canale 5. Frattanto, dalle parti di via Biagi, si può già sorridere. Matteo Zulian è la felicità dipinta in volto. Una liberazione, la fine di un incubo. E con i risultati negativi delle dirette concorrenti a rendere questa prima domenica di febbraio ancora più esaltante. «Ho sempre creduto nel gruppo, sapevo di avere le risorse per venirne fuori», esulta il tecnico, «Questi siamo noi, questa è la vera squadra». Inevitabili le dediche, pure una speciale: «Un plauso ai ragazzi, ma va anche sottolineata la fiducia che ha sempre dimostrato la società nei confronti dello staff. Altrove, con 2 punti in 9 partite, avrebbero cambiato allenatore. E poi lasciatemi rivolgere un pensiero al gruppo genitori della scuola materna di Postioma, del quale faccio parte». Ora una nuova strada si può percorrere: «Non ci culleremo su questa vittoria, l'impresa deve essere uno stimolo in più e aumentare l'autostima». I rossi stanno diventando un guaio: se Fabbian se la caverà con un turno, Veratti potrebbe rischiarne pure tre». (m.t.)