Maser, la ciliegia diventa "Deco"

di Enzo FaverowMASERCome sigla non dice granché ai più. Ma ben presto, nelle colline di Maser, primo comune della Marca ad applicarla, la sigla De.Co. comincerà ad essere conosciuta come la Docg e la Dop. Perchè De.Co. Significa Denominazione Comunale. Saranno predisposti ora specifici disciplinari su come produrre, anche se non rigidi come quelli per la Docg o la Dop o la Igp, i prodotti tipici di questa terra, di cui valorizzare caratteristiche e proteggere le qualità. De.Co. a Maser vuol dire intanto e soprattutto la ciliegia, ma la denominazione verrà allargata anche all'olio e ad altri prodotti tipici, perché nel regolamento approvato dal consiglio comunale non si sono volute imporre restrizioni. E nemmeno alla tipologia. Tanto per fare un esempio, il logo del De.Co. può essere usato per le ciliegie ma anche per le marmellate ricavate con esse, o per le bevande tratte dal rosso frutto, così pure per le manifestazioni; quindi, la prima a fregiarsene sarà la tradizionale Mostra delle Ciliegie che si tiene a maggio lungo il viale dei Tigli davanti alla palladiana Villa Barbaro. Quella che si definisce "la città delle ciliegie" ha deciso, prima tra tutte le citatdine della Marca Trevigiana, di istituire la De.Co. e il relativo registro dove saranno iscritte le aziende che chiederanno di usare la denominazione comunale e il realtivo logo per i propri prodotti.La De.Co. ha la finalità di attestare la tipicità di un determinato prodotto sulla base del legame storico e culturale che questo presenta con il territorio, nonché quale strumento promozionale del Comune di Maser.Va precisato che attraverso la De.Co. non si istituisce alcun marchio di qualità o certificazione del prodotto. Attraverso l'attribuzione però il Comune e i soggetti produttori intendono conservare nel tempo quei prodotti, saperi e sapori, che si identificano con il patrimonio culturale popolare tipico di quel determinato Comune e territorio vasto costituito da più Comuni. Basta pensare al caso dell'olio, che in alcune aree pedemontane ha già acquisito il marchio Dop e che a Maser potrà arricchirsi della nuova etichetta.«Abbiamo voluto fare questo regolamento, che è già stato introdotto in altre province, perché vogliamo valorizzare i nostri prodotti tipici», commenta il sindaco di Maser, Daniele De Zen, «Non solo i prodotti agroalimentari, ma anche quelli artigianali, anche le manifestazioni tipiche che sono radicate sul territorio ne beneficeranno. Siamo partiti ovviamente dalla ciliegia, è stata la ciliegia a darci lo spunto per adottare il regolamento, a cui seguiranno i vari disciplinari. La De.Co. sarà inpratica una carta d'identità, un documento legato ad un prodotto che avrà un suo specifico disciplinare di produzione, a cui dovranno attenersi le aziende che col logo De.Co. avranno una ulteriore garanzia della tipicità e della qualità. È uno strumento promozionale che abbiamo voluto istituire per attestare la qualità dei nostri prodotti tipici, a cominciare appunto da più tradizionale».