Ragazzina contesa il padre a S. Domingo per riportarla a casa

di Enzo Favero wPEDEROBBA Compito della questura era individuare dove la bambina fosse e per ora non ci sono altre istruzioni. Questo è stato detto ieri mattina in questura a Vicenza a Paolo Ceccato, imprenditore con attività di produzione di cornici a Pederobba e residenza a Cassola. Ieri mattina, accompagnato dal suo legale, l'avvocato montebellunese Paolo Salandin, l'imprenditore ha fatto il suo ingresso in questura e lì c'è stato un lungo colloquio. A Ceccato e al suo legale è stato spiegato che dall'Interpol era arrivata la richiesta di individuare dove si trovasse la bambina di 10 anni, ma ulteriori istruzione al momento non ce n'erano. Paolo Ceccato voleva sapere cosa sarebbe accaduto una volta che la figlia fosse rientrata in Italia, ma il funzionario della questura ha obiettato che non c'erano istruzioni al riguardo. Il timore del padre era che, una volta rientrata in Italia, venisse prelevata dalla polizia e portata in Brasile, dove è pretesa dalla donna che l'aveva avuta in affidamento temporaneo nel periodo in cui lui era espulso dal Brasile e la madre in carcere. In questura hanno voluto sapere del secondo figlio, nato in Brasile, affidato temporaneamente anche lui a una famiglia, ma poi ridato alla madre e volato con lei a Santo Domingo e poi in Italia. La prossima settimana Paolo Ceccato dovrebbe partire alla volta di Santo Domingo e poi, entro la prima decade di febbraio, tornare in Italia con la moglie e i tre figli. Ma quel che teme è che poi la ragazzina di 10 anni venga prelevata e portata via. È infatti al centro di un caso internazionale perché in Brasile la donna, che l'ha avuta in affidamento temporaneo, ha detto che le era stata portata via e ha chiesto che le fosse riportata. Invece a consegnarla a dei conoscenti della madre era stata la sorella, che aveva ricevuto anche una somma di diemila dollari. La bambina è nata a Montebelluna, è stata riconosciuta solo dalla madre perché il padre era sposato con una italiana. Era poi volata in Brasile per raggiungere mamma e papà, ma i due avevano avuto guai con la giustizia e per evitare che rimanesse in un orfanatrofio l'avevano data temporaneamente a questa brasiliana che era la babysitter della famiglia Ceccato. Intanto lunedì la vicenda della piccola sarà al centro di "Una vita in diretta", la trasmissione televisiva della Rai condotta da Cristina Parodi, a cui parteciperanno Paolo Ceccato e il suo legale per raccontare il caso scoppiato pochi giorni fa.