Fa rapire la figlia in Brasile è un intrigo internazionale

di Enzo Favero wPEDEROBBA Ha radici pederobbesi la vicenda di una bimba di dieci anni contesa da due padri: quello naturale e quello a cui era stata affidata. La bambina era stata rapita nell'aprile del 2013 in Brasile e le sue tracce sono state ritrovate a Romano d'Ezzelino (Vicenza), dove risiede il padre naturale. Un caso che in Brasile aveva fatto scalpore e di cui si è interessata anche l'Interpol. Paolo Ceccato, il padre naturale, è originario di Pederobba e in quel Comune anche lavora: ha una attività in proprio, Ma risiede appunto da qualche anno a Romano d'Ezzelino. Ceccato era emigrato in Brasile, aveva avuto una figlia con la sua compagna dieci anni fa. In seguito ad alcuni guai con la giustizia (era finito in carcere per una questione di droga), la bimba era stata affidata ad un conoscente. Poi Ceccato era uscito dal carcere, era stato espulso dal Brasile ed era tornato in Italia con la sua compagna. La coppia aveva avuto poi altri due figli. La prima figlia era rimasta in Brasile presso la famiglia a cui era stata affidata, ma due anni fa, in aprile, era stata rapita da due uomini armati. Il caso aveva suscitato scalpore, se ne erano ampiamente interessati i media brasiliani, aveva indagato l'Interpol e alla fine era risultato che a far portare via la bambina era stato il padre naturale, ossia Paolo Ceccato, e la bambina era arrivata in Italia. Che succederà adesso? È un caso giudiziario intricato, con implicazioni internazionali. Paolo Ceccato, il padre naturale, vuole tenere con sé la figlia, ma la famiglia a cui era stata data in consegna in Brasile vuole fare altrettanto. Di sicuro c'è una cosa: che i padri sono due, non tre come era addirittura apparso in un primo momento. Il terzo è sempre Paolo Ceccato, che in Brasile aveva dato un nome falso. E la bambina dove è ora? Né in Brasile, né in Italia. Si trova nella Repubblica Dominicana, assieme alla mamma e agli altri due figli della coppia. Dopo che l'Interpol aveva ricostruito la vicenda del rapimento ed aveva appurato che il mandante era il padre naturale, Paolo Ceccato non si è fidato a riportarla in Italia. Così, approfittando di una vacanza fatta nella Repubblica Dominicana, ha lasciato lì la moglie e i tre figli e lui è tornato al suo lavoro a Pederobba e alla sua casa di Romano d'Ezzelino. Nel frattempo ha incaricato l'avvocato montebellunese Paolo Salandin di seguire il suo caso: questa mattina, nello studio Salandin, incontrerà i media per spiegare la sua versione dei fatti e cercare di aiutare a fare un po' di chiarezza.