La salma di Anacleto Milani sarà traslata nell'abbazia

FOLLINA Iniziati in questi giorni i lavori per la traslazione della salma di padre Anacleto Milani, primo parroco dei Servi di Maria e sindaco di Follina nel 1915, all'interno dell'abbazia. Giovedì, gli operai hanno aperto tre tombe all'interno della chiesa: è in una di queste che riposerà padre Milani, oggi sepolto nel cimitero di Follina ma presto più vicino al cuore del paese che ha servito, e amato per molti anni. «Abbiamo sollevato tre lastre che si trovano nel corridoio centrale della basilica» spiega l'architetto Bruno Dalle Ceste «parevano delle tombe, ma controllando non c'era sepolto nessuno al loro interno. È in quegli spazi, quindi, che ricaveremo la tomba di padre Milani. Giovedì la salma sarà riesumata, e ne controlleremo lo stato di conservazione: in base a come sarà rinvenuta, se mummificata o meno, decideremo le dimensioni della tomba». Per Follina, si tratta di un momento particolarmente toccante: giovedì 22 gennaio si celebreranno i cent'anni di presenza dei Servi di Maria nella storica abbazia. Per la traslazione della salma, in programma domenica 25 alle 15, arriverà anche il vescovo di Vittorio Veneto. (a.d.p.)