Anziana muore di crepacuore

GAIARINE Non era riuscita a superare il dolore per l'improvvisa morte della figlia, uccisa da un'auto mentre stava andando al lavoro. Oggi la comunità di Gaiarine darà l'ultimo saluto a Gina Bin, deceduta alcuni mesi dopo la scomparsa della figlia Maria Pessot. Il funerale sarà celebrato alle ore 15 nella chiesa parrocchiale. Originaria di San Vendemiano, dove era nata nel giugno di 87 anni fa, Gina Bin si era trasferita a Gaiarine dopo il matrimonio con Agostino Pessot, falegname conosciuto in paese, scomparso qualche anno fa. Lei aveva aiutato il marito nella sua attività, dedicandosi alla crescita dei figli e alla cura della famiglia. A causa dell'età ha avuto problemi di salute, ma il suo cuore e la sua vita erano crollati lo scorso ottobre, quando perse la sua amata figlia. «Non si è più ripresa», raccontano quanti le sono stati vicino. Maria Pessot fu travolta lungo la strada provinciale che collega Portobuffolè a Gaiarine, suo paese d'origine e dove lavorava come commercialista. La cinquantunenne era in bicicletta e fu tamponata da una vettura che non la vide, poiché quella mattina era calata una fitta nebbia nella zona. Tutti i familiari furono gettati nello sconforto dal dramma. La madre Gina, che aveva già avuto in passato scompensi cardiaci, fu trafitta dal dolore per la perdita. I suoi cari le sono sempre stati vicino, ma per una madre perdere così tragicamente la figlia è stato come perdere una parte di sé. La vicenda ha commosso Gaiarine. Ora madre e figlia riposeranno per sempre insieme. L'anziana lascia l'altro figlio Natalino, il genero Roberto Poles e i nipoti. Questo pomeriggio nella chiesa parrocchiale parenti e conoscenti si uniranno per darle l'addio. Diego Bortolotto