Le prime sentenze dal "centrale" di Villa Margherita

C'era una volta la Treviso da bere, con gente che passava la giornata in divisa, rigorosamente bianca, da tennis, con la sacca delle racchette sempre in auto (allora non erano suv, ma sw o spiderini), discuteva di set e games come non ci fosse altro al mondo, tra una puntatina a Jesolo e un saltino a Cortina, un prosecchino (che altrove si chiamava sciampagnino) e una bottiglia di Gatorade ("che la fanno qui, eh, a Silea). Nascevano anche campioni e campioncini, da quell'humus, mentre Panatta e Barazzutti facevano sognare l'Italia.Quella Treviso non è scomparsa, ma si è "ristretta" sotto i colpi di maglio della crisi. Eppure domenica al "centrale di Villa Margherita"; come qualcuno ha ribattezzato l'impianto dell'Eurotennis, sembrava d'essere tornati indietro. Merito del torneo internazionale U.14, merito della nuova gestione del "fu" Tc Treviso. Che era sì un circolo sportivo, ma anche un fenomeno di costume, come del resto, altri templi locali della racchetta. Poi arrivarono i campi privati a cancellare riti comuni che raggruppavano, nello stesso torneo, ricchi, finti e futuri tali (giovani dentisti, concessionari auto in carriera) e... ottimi tennisti squattrinati. Il torneo in corso, che vale il trofeo di VenetoBanca ed è assolutamente una chicca (è l'unica sosta italiana e i suoi protagonisti sono già delle grandi promesse, così che un giorno potremo dire: «Quello che ha vinto il Rolland Garros? Venne a giocare a Treviso»), ieri ha vissuto una delle giornate numericamente - in termini di incontri - più intense: si è giocato infatti dalle 8,30 fino alle 21. E sono arrivati anche gli attori: Igor Barbazza e Linda Collini di Centovetrine, divi della tivù come si conviene in occasioni sportivo-mondane quali sono i tornei di tennis. Dopo una cinquantina di incontri , si sono assottigliate le fila degli under 14 qualificati per il secondo turno singolare. La veneta di Martellago, Michelle Zanatta perde con la svizzera Leonie Kung per 6-0, 6-2. Risultati torneo maschile. Questi i qualificati: Marko Milandinovic terzo in classifica (6-1, 6-0 contro Moritz Erpel); Aidan Mchugh (contro Andrea Casati 6-1, 6-3). Andrin Saner (6-2, 6-1 contro Giovanni Peruffo); Rok Komac (7-6, 3-6 6-2 contro Matteo Arnaldi) Tomas Jirousek numero uno della classifica ( 6-1, 6-2 contro filippo Moroni) Valerio Perruzza (6-0, 6-0 contro Roman Arendar), Lorenzo Coppi (6-4, 6-2 contro Leon Huck), Nicolo Zampoli (6-4 6-3 contro Wojciech Marek). Risultati torneo femminile Le qualificate: Adriana Senkarova (6-3 7-6 contro Irene Lauro); Irina Cantos Siemens, numero due in classifica, va a vincere contro Lavinia Ancelotti (6-1, 6-1). Nika Rasic (6-1, 6-0 contro Martina Biagianti); Jovana Vukovic numero quattro in classifica (6-0 6-1 contro Sara Diodato); Svetlana Bubnova (6-3 7-5 contro Linda Alessi) Domani, sempre dalle 8.30 alle 21, si proseguirà con il secondo turno di singolare e il primo turno di doppio. Nel frattempo l'organizzazione ha diffuso gli orari di semifinali e finalissime previste nel fine settimana. Le semifinali di singolo sono previste sabato alle 14.30 e le finali di doppio a seguire. Domenica dalle 9.30 la finalissima femminile. Subito dopo, la finalissima maschile e le premiazioni. (a.f.)