Il giudice stanga PortoMansuè, CornudaCrocetta e Susegana

Le decisioni del giudice. Eccellenza. Una giornata di squalifica a Stecca (Istrana), Benetton, Tegon (LiaPiave), Battiston, Cavalli (Liventina), Gardin (Nervesa), Grillo (Opitergina), Barbon, Leto (Ponzano), Bozzon, Dei Negri, Talazzo (Porto Mansuè), Appiah, Meneghetti (Quinto) e Niakhasso (Union QdP). Ammenda di 50 euro all'UnionPro (negligenza). Promozione. Un turno a Giacomazzo (Campigo), Andrighetto e Dalto (Cornuda Crocetta). Squalificato fino al 27/2 l'allenatore Tomasi (Cornuda Crocetta). Ammenda di 150 euro al Treviso per il lancio in campo di una stecca di plastica di 40 centimetri verso i giocatori del Caldogno. Prima categoria. Due turni a Berroa (Caerano) e Fighera (Ospedaletto). Un turno a Cazzaro (AltiMaser), Carnio (Casale), El Amrani, Vezzari (Castagnole), Marostica (Cisonese), Da Grava (Cordignano), Gava (Godega), De Marchi, Perissinotto (Gorghense), Zanatta (Lovis), Pastro (Ospedaletto), Schiavon (Rovere), Marinello, Merlo (San Gaetano), Dabre (Silea), Bellot (Sp), Dal Pos, Granziera e Polo (Suseganese). Inibito fino al 27/2 il dirigente Biondo (Castagnole). Juniores. Élite: tre turni a Del Favero (Opitergina) per aver contestato l'arbitro spingendolo. Regionali: l'11/3 i recuperi delle tre gare saltate sabato. Trofeo Veneto rima. La semifinale di andata (12/3) è Robeganese Salzano-Vazzolese; ritorno il 26/3. (a.z.)