Corsa di Natale: regalo speciale per Cassi e Golin

CIMADOLMO Il tempo "risparmia" in parte la Corsa di Natale dedicata a Daniele Bernardi, storico organizzatore deceduto a giugno, e a Cimadolmo arrivano in oltre 750. Commozione ieri mattina per la marcia di 5 e 11 km, la prima senza colui che l'aveva fortemente voluta. Proprio i fratelli e le sorelle hanno istituito un premio in sua memoria, consegnato ai primi due arrivati del percorso di 11 km, Claudio Cassi e Mara Golin. Ieri mattina alle 9 nei pressi degli impianti sportivi comunali in tantissimi si sono dati appuntamento per questa corsa, organizzata dal gruppo podistico Sinistra Piave in collaborazione con Pro Loco di Cimadolmo, Gs Stabiuzzo, Black Sheep e con il patrocinio del Comune di Cimadolmo. Molti indossavano il vestito da Babbo Natale. I percorsi hanno portato i podisti anche di fronte alla meravigliosa Villa Giol di San Polo di Piave. Nei 5 km hanno primeggiato Tiziano Rado (seguito da Gregorio Arpusato, Giulio Colletto, Stefano Masier, Elia Cervellin e Sebastiano Renosto) e Irene Vian (dietro di lei Alyssa D'Incà, Silvia Rado, Anna Furlan e Agnese Furlan). Nel percorso più lungo Claudio Cassi ha regolato Gianni Bressan, Fabrizio Pase, Matteo Fantin e Luca Guerra). Al femminile a tagliare il traguardo per prima Mara Golin e a seguire Carolina Michelin e Monia Cappelli. I gruppi più numerosi presenti a Cimadolmo sono stati le Due Torri di Vazzola (61 iscritti), Marciatori Biancade (52), Piè veloce Maserada (40), Vanti Tuta Pero (36) e Lepri di Sarano (35). Ma a primeggiare quest'anno è stato il ricordo, forte e deciso, di Daniele Bernardi, per anni responsabile del gruppo podisti Sinistra Piave, anima del podismo di Cimadolmo, che grazie alla sua energia e alla sua passione inesauribili aveva messo in piedi, supportato da tanti amici, addirittura due marce natalizie, la Marcialonga di Natale e la marcia dei Babbi Natale. Salima Barzanti