Il profeta dell'hypnagogic pop

Codalunga in via Martiri 20 a Vittorio Veneto Porte aperte dalle 21. Ingresso limitato a 100 persone Arriva al Codalunga il fenomeno dell'undeground newyorkese James Ferraro (foto). È stato addirittura ribatezzato l'Andy Warhol del XXI secolo e non è un caso che tra le tappe italiane del suo tour , dopo Roma e Firenze, ci scappi anche l'appuntamento questa sera alla corte vittoriese dell'artista Nico Vascellari. I dj set di James Ferraro sono sempre attesi con trepidazione, nella sua lunga carriera (200 dischi pubblicati con innumerevoli pseudonimi) ha spaziato dal rumorismo più totale alla semplice elettronica in stile 8 bit, con echi di hip hop e riferimenti agli anni '80. L'artista americano è un pioniere in grado di definire con il suo sound i generi musicali del futuro: ai musicofili della prima ed ultima ora non suoneranno nuove le strane formule "hypnagogic pop" e "vapovawe", coniate per cercare di definire la sua musica. A scaldare l'atmosfera ci sarà anche Sissy Biasin. (m.m.)