Scottà rischia un occhio dopo la caccia

VITTORIO VENETO È stato un pallino di rimbalzo a ferire a un occhio l'europarlamentare Giancarlo Scottà.  A seguito dell'incidente di caccia domenica scorsa, l'ex sindaco è tenuto in osservazione nel reparto oculistico dell'ospedale di Conegliano. L'equipe del primario Giovanni Prosdocimo dovrà valutare eventuali rischi per l'occhio destro. Scottà era nelle campagne di Cozzuolo durante una battuta venatoria. Trasportato al pronto soccorso, i sanitari hanno deciso per un ricovero nel reparto di oculistica. Non è escluso che l'eurodeputato possa essere sottoposto a un piccolo intervento chirurgico per rimuovere le schegge finite nell'occhio. I sanitari stanno monitorano la situazione per evitare infezioni. In queste ore l'esponente del Carroccio sta ricevendo la solidarietà di numerosi amici e colleghi di partito. È nota la passione venatoria di Giancarlo Scottà, tanto da sobbarcarsi lunghe trasferte per battute di caccia anche nell'Est Europa. (f.g.)