I migliori D...ella classe? Lorello, Soldo e Martini

Dopo quattro partite forse è troppo presto, ma ci proviamo: ecco un primo bilancio sulle trevigiane della Serie D. A punteggio pieno con 12 punti, il resuscitato Giorgione vanta il secondo miglior attacco (7 gol) e la seconda miglior difesa del girone, bucata solo da Bonetto al San Vigilio. Non sorprende il 6,8 di media del portiere Lorello, il "secchione" della classe stando ai voti della Tribuna (limitatamente ai giocatori con almeno due giudizi). A sorpresa, il capocannoniere è un giovane difensore, Filippo Soldo, autore di una doppietta a San Vito. Con una rete lo incalzano Fietta (pure lui del ‘94), Miniati, Episcopo e capitan Gazzola, bomber in Coppa Italia (6 centri). L'undici di Fabbian ha avuto il merito di non subire l'emozione dell' esordio (3-0 con la Sanvitese), di piegare con un pizzico di fortuna l'Este (tra le più attrezzate), di imporsi sul Montebelluna (sfatando il tabù) e di battere il Monfalcone che, neopromosso, può contare sul fattore entusiasmo. Domenica serve il bis contro la matricola Dro. Poi i castellani avranno 4 gare in ottobre, 4 in novembre e 4 in dicembre. Novembre si preannuncia il più difficile poiché gli avversari (Marano, Vittorio, Pordenone e Tamai) hanno in media 9 punti. Il calendario più difficile l'ha avuto il Montebelluna, che dopo aver affrontato uno dei "mostri sacri" del girone (il Pordenone, cedendo solo nel finale) ha già esaurito i derby dell'andata, perdendo con il Giorgione e pareggiando con il Vittorio. A fronte di un buon rendimento esterno (4 punti), i biancocelesti sono gli unici, insieme al Ripa Fenadora, ad aver sempre perso tra le mura amiche, dove hanno però ospitato le due battistrada (e domenica arriva la Triestina). La porta difesa dal trio Rigo- Baù-Gagno ha sempre incassato almeno un gol a partita (compreso il 2-1 di Mezzocorona), mentre in attacco sono andati a bersaglio Bonetto, Garbuio, Morbioli e Zanetti: un gol ciascuno, tutti nel secondo tempo, segno che i "Pasa boys" hanno carattere e prestanza fisica. Quindi la rivelazione Vittorio, in zona playoff pur avendo quasi lo stesso organico che ha vinto l'Eccellenza. La formazione di mister Della Bella si è ben calata nella categoria, vincendo la prova di maturità tra neopromosse (4-1 a Monfalcone) e dimostrando di saper vincere gli scontri salvezza (1-0 con la Sanvitese). Per una squadra che vuole salvarsi, il ko con la quotata Sacilese è acqua passata. Ottobre sarà un mese particolare, con due trasferte proibitive (Marano e Pordenone), intervallate da due match casalinghi da non fallire, contro le neopromosse Dro e Ripa Fenadora. Chiudiamo con i marcatori: comanda Martini (2 gol), poi Cervesato, Dassiè, De Martin e Posocco. Alberto Zamprogno