Il Comune intitola una strada all'alpino Flamis Vazzoler

PONTE DI PIAVE Una via in una nuova lottizzazione di Levada sarà intitolata all'alpino Flamis Vazzoler. Lo ha deciso la giunta comunale di Ponte di Piave. Flamis Vazzoler era nato a Oderzo nel 1975 ed era in servizio di leva presso il Corpo degli Alpini. Ha perso la vita assieme ad altri due commilitoni nel 1995 a Remanzacco, in provincia di Udine, in seguito alle gravi ferite riportate in un incidente stradale. I militari stavano rientrando da una nottata di pattugliamento lungo il confine italo-sloveno, come prevedeva l' operazione "Testuggine", disposta con un decreto ministeriale del dicembre ' 93 per coadiuvare le Forze dell'Ordine nella lotta al traffico d'armi e di droga che in quegli anni aveva conosciuto una escalation al confine orientale. «La comunità di Ponte di Piave con spirito di gratitudine desidera intitolare una via a questo giovane concittadino che ha dato la vita mentre serviva il proprio Paese», commenta il sindaco Roberto Zanchetta. (gi.p.)