Mar Rosso, 76mila italiani in partenza nessuna disdetta

Giovedì, il ministro degli Esteri, Emma Bonino, ha reso noto che sono 19mila gli italiani in Egitto. Ieri la Farnesina ha «sconsigliato» i viaggi al Cairo, Alessandria, Suez, Ismailia, Port Said e nel delta del Nilo e invitato a evitare il nord Sinai, dove negli ultimi mesi si è registrato «un sensibile peggioramento del quadro di sicurezza». Al contrario, nelle zone più turistiche sul mar Rosso (come Sharm) e Alto Egitto (Luxor) non ci sono «criticità», anche se si consiglia di evitare escursioni fuori dai resort. Astoi Confindustria Viaggi, l'associazione che raggruppa i maggior tour operator, ha detto che sono 76mila le partenze dall'Italia verso il Mar Rosso. «I nostri soci non ricevono richieste di cancellazione, ma la situazione è fluida e siamo alla finestra per vedere come vanno le prenotazioni future».