Parenti furibondi «Scriviamo al Papa contro quel prete»

SANTA LUCIA. L'aver dovuto posticipare il funerale ha aperto un'ulteriore ferita, fatta anche di rabbia, nei famigliari di Carmelo Baglione (in foto), andato in pensione solo due mesi fa e mancato improvvisamente giovedì. Il figlio Domenico è determinato a mettere a conoscenza anche il Vaticano del caso. «Ho scritto al Papa su Twitter e Facebook», racconta l'uomo. Quell'imprevisto, a poche ore dal funerale del padre, lo ha scosso: «Al telefono ho detto al parroco di prendere la stessa strada che ha preso Ratzinger, che ha dato le dimissioni perché non se la sentiva più di svolgere il suo compito nel migliore dei modi». La notizia di quanto accaduto si è diffusa rapidamente a Santa Lucia. E come sempre accade nelle storie di paese, la vicenda ha finito per assumere contorni diversi da quello originale. Tra le versioni c'è quella di sposi e bara arrivati insieme e vigili urbani costretti a fare da mediazione sulla precedenza.