Il cinico Petrarca in finale con Rovigo


I CAVALIERI PRATO: 5- PETRARCA PADOVA: 6
I CAVALIERI PRATO:Wakarua; Tempestini, Von Grumbkov (12' st Majstorovic), Chiesa, Vezzosi (12' st Murgier); Ngawini, Canale S. (9' st Callori di Vignale); Giusti (temp. Stefani), Belardo (23' st Cristiano), Petillo; Moore, F.Cazzola (1' st Beccaris); Bocca, Giovanchelli (19' st Lupetti), Poloni (18' st Borsi). All. De Rossi-Gaetaniello.
PETRARCA PADOVA:Mercier; Borgato (28' st Spragg), Neethling (38' Ale. Chillon), Bertetti, Bortolussi; Walsh, Travagli; Ansell (4' st M.Barbini), Palmer, Targa; Sutto (4' st Tveraga), Cavalieri; Chistolini, Costa-Repetto, Fazzari A disp. Gega, Caporello, Gatto, Billot. All. Presutti-Bot.
ARBITRO:Damasco di Napoli.
MARCATORI:s.t. 25' m. Ngawini, 38' c.p. Mercier, 40' c.p. Mercier.
NOTE:p.t. 0-0. Spettatori 3.000. Giornata caldissima. Gialli: 24' st Borsi e Tveraga; calci: Wakarua 0 su 1 (0 punti), Mercier 2 su 3 (6 punti, miglior uomo del match. Punti in classifica: Prato 1, Petrarca 4; Petrarca qualificato per la finale scudetto.

PRATO.Rovigo-Petrarca. Sarà veneta la finalissima del primo campionato di eccellenza, che assegnerà il primo scudetto «diverso». Si giocherà il 28 maggio, alle 18.10, allo stadio Battaglini.
Rovigo torna in finale dopo 19 anni, Padova dopo 12 (l'allenava Munari, allora; oggi è giemme a Treviso). Ultimo scudetto dei bersagleri nel 1990, con Botha. Ultimo dei tuttineri nel 1987, con Campese: quasi preistoria. Partita secca, indecifrabile. Rovigo ha dalla sua precedenti di campionato e fattore campo, ma il cinico Petrarca delle semifinali fa paura. Ieri l'ha spuntata anche a Prato, allo scadere, con un calcio di Mercier. Prato doveva segnare mete, e ha impostato la partita giocando uttto sin dall'inizio: una sorta di «seven a XV», scusate il bisticcio, che ha finito solo per esaltare la difesa petrarchina, tanto arcigna quanto attenta.
Promozione all'Eccellenza.Calvisano e Firenze in finale per rimpiazzare Venezia. Nei ritorni Calvisano-Reggio Emilia 29-20 (garauno 35-9) e Firenze-San Gregorio 20-19 (garauno 20-21, passa Firenze per differenza mete). Chi perde può sperare nelle crisi societarie (Roma in primis).
Playout salvezza.Amatori Milano-Roccia Rubano 14-31. I milanesi retrocedono in serie B.
Dalla B alla A.Dopo il primo round, ipotecano il salto di categoria Paese, Asr Milano e Romagna. Capitolina, Casale e Frascati perdono in casa. Più incerta la sfida Capoterra-Avezzano. Le 4 promosse prendono il posto di Piacenza, Asti, Gladiatori Sanniti e Amatori Milano.
Leinster re d'Europa.Straordinaria rimonta di Leinster, che batte Northampton con una ripresa mostruosa nella finalissima di Heineken Cup al Millennium Stadium di Cardiff: 33-22 alla fine, ma si era 6-22 al riposo.
E sabato bis?Gli irlandesi potrebbero centrare la doppietta vincendo anche la Celtic League, sabato (ore 18.05 italiane) contro Munster nel derbissimo del trifoglio.