Linguaggio universale della musica, i Jalisse all'Aquila

Una rete di artisti, scuole e amministrazioni a lezione di creatività per scoprire i meccanismi del linguaggio universale della musica. «Crescere insieme l'arte per...», il progetto creativo che vuole artisti noti ed emergenti al fianco degli alunni delle scuole italiane e straniere, ha come obiettivo la volontà di insegnare a scrivere delle canzoni, partendo dai testi fino alle musiche per diffondere il messaggio della pace. Il risultato di questo lavoro, si concretizza poi in un grande saggio pubblico, rigorosamente «live», a chiusura dell'anno scolastico. Dopo il successo ottenuto dal progetto nella Marca trevigiana (da cui si è sviluppato) e nel Veneto, la prima tappa di questo viaggio creativo nelle scuole d'Italia è in calendario L'Aquila. Nel Veneto sono stati coinvolti 3000 bambini di 21 istituti tra scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado, con ben 7000 cd stampati (di cui 80 già distribuiti dalla Mediateca Regionale nelle maggiori biblioteche per presa visione), e ora l'iniziativa punta ancora più in alto e diventa «Crescere insieme a L'Aquila». Ideato da Fabio Ricci e dalla opitergina Alessandra Drusian del duo Jalisse, insieme a Mauro Caldera (progettista didattico e direttore del Parco della Fantasia di Gianni Rodari) il progetto ha già raccolto le prime adesioni in alcuni plessi scolastici dell'Aquila e provincia, e coinvolgerà anche il Conservatorio ed i suoi allievi. Il duo Jalisse raggiungerà le diverse realtà scolastiche attraverso la canzone «Linguaggio Universale», uno dei brani del cd-album omonimo allegato al libro «L'Istruzione, chiave dello sviluppo», edito da BCD Editore e realizzato dalla Fondazione Rita Levi Montalcini. Il testo è stato scritto da Giuseppina Tripodi, l'assistente e collaboratrice del Premio Nobel, mentre la musica la si deve a Fabio Ricci con la voce di Alessandra Drusian. Si parla, quindi, già dai banchi di scuola, dell'educazione alla pace e alla tolleranza e si sensibilizza sull'importanza delle borse di studio messe a disposizione dalla Fondazione per garantire a molte donne africane il diritto all'istruzione. Dulcis in fundo: il famoso animal trainer Claudio Mangini collaborerà con i ragazzi grazie ai suoi «cani attori». L'iniziativa è stata promossa alla Bit, al Salone del Gusto, su programmi RAI Radio-Tv, e vede la collaborazione di radio e stampa locali. La conferenza stampa a L'Aquila si svolgerà nell'Auditorium della scuola ITIS D'Aosta il 18 gennaio prossimo. Informazioni: info@tregattiproduzioni.it.

(Vesna Maria Brocca)