Il Totila d'Oro a Gilberto Benetton Con lui premiati anche i Varisco

Gilberto Benetton, la famiglia Varisco, Giuliano Romano e padre Aldo Vettori. Saranno loro i protagonisti 2007 del Premio Totila d'oro, il massimo riconoscimento che la Città di Treviso conferisce a persone che si sono distinti nel campo economico, sociale, civile. E questa mattina nella sala degli Arazzi di Ca' Sugana si terrà la presentazione del premio, che verrà consegnato materialmente sabato prossimo al Teatro Eden.
Il «Totila d'Oro» è la massima onorificenza concessa dall'Amministrazione Civica a persone che hanno dato lustro a Treviso con opere concrete nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, dell'industria, del lavoro, della scuola, dello sport, con iniziative di carattere sociale, assistenziale e filantropico o con atti di coraggio e di abnegazione civica. Quest'anno l'onorificenza verrà concessa a quattro rappresentanti del «fare» trevigiano.
Gilberto Benetton, fondatore della società Verde Sport che gestisce la Ghirada, «casa» della Benetton Basket, della Sisley Volley e della Benetton Rugby.
La Famiglia Varisco, maestri incisori e stilisti del cristallo, i cui lavori sono richiesti in tutto il mondo.
Il Prof. Giuliano Romano, professore di matematica e fisica presso il Collegio Pio X del Treviso, professore incaricato di storia dell'Astronomia e professore associato di Cosmologia per il Corso di Laurea in Astronomia dell'Università di Padova, Presidente di Umanesimo Latino, membro della Società Italiana di Archeoastronomia e autore di diversi saggi scientifici.
Padre Aldo Vettori, che da 30 anni offre la sua instancabile opera per portare aiuto e sostegno alla popolazione del Kenya, creando scuole, dispensari, pozzi,.ma soprattutto cercando di pacificare le tribù rivali.
Il Totila d'oro è una medaglia del diametro di 70 millimetri con inciso su un lato la dicitura «Tarvisium Memor» e, nell'altro, lo stemma della città sullo sfondo di una torre merlata, con scritto la frase dantesca «Dove Sile e Cagnan s'accompagna». E' consegnata dal sindaco nelle mani dei vincitori, scelti dall'amministrazione comunale sulla base di un regolamento e sentiti i capigruppo. Sabato la cerimonia di consegna ufficiale al teatro Eden.