Alitalia con Air France se Enel rinuncia a Suez

ROMA.La Commissione Ue prepara le sue obiezioni alla proposta fusione Suez-Gaz de France che renderà note lunedi. La fusione pare non convinca Neelie Kroes, a capo dell'Antitrust Ue. Il Parlamento francese si riunirà il 7 settembre per votare il progetto di legge che permette la fusione autorizzando lo Stato a scendere al 34% in Gdf. Contrari al sinistra e i sindacati. L'Enel attende con interesse, anche alla luce dell'ipotesi di un accordo Roma-Parigi finalizzato al salvataggio di Alitalia da parte di Air France-Klm, in cambio della rinuncia alle ambizioni Enel su Suez, di cui ha scritto ieri il quotidiano Le Parisien. L'indiscrezione ha fatto salire Alitalia in Borsa (oltre il 5%, dopo una partenza a razzo) e viene commentata positivamente da Claudiani (Cisl), mentre il Sult afferma che è folle cedere il sistema del trasporto aereo italiano alla Francia, rinunciando altresi all'acquisizione di potere di un'azienda italiana nell'ambito del sistema energetico francese.