Adelmo Pereira, professione bomber

La Seep Marca Trevigiana ha inserito nel proprio organico dopo parecchi mesi di attesa, Adelmo Alexandre Pereira, il trentenne brasiliano che da cinque anni giocava in Spagna e che ora, voluto espressamente dal commissario tecnico Ramiro, vestirà la casacca della formazione castellana. Pereira è un pivot di razza e nei cinque campionati disputati in terra Iberica ha segnato oltre 200 reti.
L'uomo che che dovrebbe rendere più prolifico l'attacco, visto che la notevole mole di gioco sviluppato da capitan Tavoloni & C troppe volte non sfociava in rete. Dopo la cessione avvenuta la due settimane or sono di Rogerio e di Maia, della rosa dello scorso anno sono rimasti Cesar Augusto Tavoloni e il portiere argentino Alejandro De Rose: il che significa una squadra tutta nuova, dal nome dello sponsor, ai giocatori ed ai dirigenti. Il campionato riprenderà con la prima di ritorno sabato 7 gennaio contro la Reggiana, al PalAvenale di Castelfranco, formazione che attualmente è al quarto posto in classifica con un punto in più della Seep e che nella partita di andata vide la vittoria dei castellani per 5 a 1 con due gol di Gulizia, uno di Tavoloni ed uno di Maia.
Serie C1.Sosta più lunga quella del campionato regionale di C1 che ritornerà a calcare i parquet venerdi 13 gennaio. Un girone di andata che ha visto emergere tre formazioni della Marca: il Mareno, in testa alla classifica a quota 33, seguito dal Gruppo Fassina Conegliano con 31 punti e dal Futsal Villorba con 28. Tre squadre che non hanno dimostrato continuità a partire dalla formazione di Villorba che, iniziato il torneo in maniera anonima, ora si sta allineando ai vertici con la miglior difesa del campionato, solo 27 gol subiti, 13 in casa e 14 fuori, ai coneglianesi del Gruppo Fassina con 57 gol fatti e 41 subiti, e al Mareno che ha il miglior attacco con 71 reti all'attivo ma ben 46 subite. Non bene le altre due formazioni trevigiane che veleggiano più vicino ai playout che al centro classifica vale a dire l'Alta Marca Valdobbiadene e il Castelfranco e per loro sarà molto duro il cammino del girone di ritorno.
Serie C 2.Due i gironi interessati da squadre trevigiane. Nel girone B è in testa alla classifica il Possagno con 38 punti, seguito a cinque lunghezze dal Carrè Chiuppano, che ha un ruolino invidiabile. Nelle quindici giornate del girone di andata ha vinto 12 volte, pareggiate 2 e persa una. Alto anche il quoziente reti; 94 segnati (capocannoniere del girone Stefano Mondin - ex Treviso - con 28) ma alto anche quello delle reti subite, ben 55. Nello stesso girone troviamo a metà classifica il Centro sport Onè di Fonte di Marcella che, partito benissimo, si è perso strada facendo mentre stanno ancora arrancando gli amatori del Real Giorgione. Nel girone D lotta accesa con le 6 trevigiane che stentano a farsi largo. A condurre le danze lo Jesolo che dall'alto della sua esperienza (serie B) sta dominando in maniera netta con 43 punti contro i 32 dello Spinea. Non male la posizione in classifica del Dibiesse Miane, quarto con 26 con due partite perse a tavolino. Buona la classifica del Pavimonte Montebelluna (50) che, tra alti e bassi, sta andando verso i playoff al pari della Linearredo. Posizione interlocutoria del Condor Sant'Angelo e dell'Oderzo, mentre deficitaria quella del Prisma S.Polo, ultima con soli due punti all'attivo. Si riprende venerdi 13 gennaio.
(Marino Silvestri)