E' morto Romano Bettarello

ROVIGO.Il mondo della palla ovale italiana è in lutto per l'improvvisa scomparsa di Romano Bettarello, figura storica del rugby. Aveva 75 anni. Giovedi aveva accusato un malore improvviso malore mentre faceva la fila al supermercato. I funerali si svolgono questa mattina, alle 10, nella chiesa di Santo Stefano a Rovigo. Grande giocatore degli anni '50 e '60, era il capostipite della dinastia che vanta tra i membri il fratello minore Ottorino (tre convocazioni in Nazionale) e il figlio Stefano (55 volte azzurro e 483 punti segnati).
Romano Bettarello con la maglia rossoblù del Rovigo aveva disputato 340 partite nell'arco di 20 campionati, conquistando sette scudetti e segnando 1.043 punti. Mediano d'apertura, aveva vestito la maglia della Nazionale in due occasioni nel 1953, contro Germania e Romania.
«Sono sconvolto dalla notizia - ha commentato il presidente federale Giancarlo Dondi - con Romano avevo una lunghissima amicizia, costruita sui campi da gioco che aveva calcato sino a 40 anni. Con lui scompare un uomo che ha trascorso l'intera vita all'insegna del nostro sport».
Tutte le partite di rugby in programma tra oggi e domani (Coppa Italia e recuperi di serie B) osserveranno un minuto di silenzio.