Un impero in trent'anni

Cinquantasei anni, trevigiano, sposato, quattro figlie, Massimo Colomban è stato il fondatore della Permasteelisa. Figlio di un artigiano è partito dal nulla: a 14 anni inizia a lavorare come meccanico frequentando le scuole serali di disegno; a 16 entra in un'azienda di infissi metallici (Ialf) dalla quale esce a 24 anni per mettersi in proprio, fondando la Isa Snc, poi diventata nel 1982 Permasteelisa che lascia nel 2002 dopo averla fatta diventare un colosso mondiale delle infrastruttrure quotata in borsa, a Milano e a New York. Nel 1998 acquista il Castello Brandolini (oggi CastelBrando) con duemila anni di storia alle spalle. Per restaurarlo sono stati impiegati 5 anni di ciclopici lavori: oggi ha una capacità complessiva di 1.800 persone a congresso o esposizione, un centro benessere con terme romane, gallerie espositive e shop tematici con 4 aree museali. Tra le varie cariche Colomban ricopre quella di presidente di Sviluppo Italia per il Veneto. E' stato tra i fondatori del Kyoto Club, e fondatore e presidente dell'associazione Claudia Augusta Altinate, una società volta al recupero dell'antica strada romana.