Mafioso per amore di Angela

REGGIO CALABRIA.Mafioso per amore dopo avere sposato Angela Bellocco, pupilla dell'omonima cosca; poi pentito e collaboratore di giustizia e per questo ucciso dai capi del gruppo criminale di Rosarno: è la storia di Giuseppe Gregorio, di Imperia, cantante di professione. Gregorio è scomparso nel 1997, quando aveva 27 anni. Secondo la direzione antimafia di Reggio Calabria, che nella Piana di Gioia Tauro ha arrestato 45 persone, Gregorio sarebbe rimasto vittima della «lupara bianca». Pentito e lasciato senza protezione in attesa di riscontri, viene attirato in una trappola, caricato su un'automobile, portato in un luogo isolato ed ucciso. Il suo cadavere, poi, viene fatto sparire ed Angela Bellocco, ancora oggi, non ha una tomba sulla quale sfogare il suo pianto disperato per la morte di un marito legatosi per amore ad un ambiente per lui intollerabile e dal quale aveva pensato di prendere le distanze decidendo di collaborare con la giustizia.
Secondo la Dia Gregorio conosce Angela Bellocco durante una delle sue trasferte in Calabria per esibirsi come cantante nelle feste di piazza e se ne innamora.
I due si sposano nel 1989 e Gregorio, diventa in un primo tempo organico alla cosca di Rosarno, mettendo in atto per conto del gruppo criminale una serie di truffe. Nel frattempo il suo legame con Angela Bellocco si fa sempre più forte, tanto che i due hanno due figli. Nel 1996 Gregorio decide di cambiare vita, una scelta pagata con la morte.