Asolo dedica un omaggio alla scrittrice Freya Stark

S'inaugura sabato 25 ottobre la mostra che la città di Asolo dedica a Freya Stark, figura intraprendente, curiosa, brillante e anticonformista. Figlia di mille luoghi è sepolta ad Asolo accanto ad Eleonora Duse. Cosi, a dieci anni dalla scomparsa, Asolo intende evocare uno dei personaggi più celebri ed interessanti che ha ospitato, a cui ha conferito la cittadinanza onoraria nel 1946 e nel 1984 le Chiavi della Città. Dopo un convegno organizzato lo scorso 31 maggio, ora viene allestita una mostra.
Allestita tra le mura e il giardino di Villa Freya, la casa dove la scrittrice è vissuta per anni, la mostra proporrà al pubblico immagini fotografiche, ricordi e documenti, senza dimenticare le sue testimonianze: dai grandi viaggi, ai libri, agli incontri con i giganti della storia. Questa mostra permetterà anche di visitare le stanze che sono state il rifugio di Freya Stark, il luogo dove tornare dopo i viaggi avventurosi, dove ritemprarsi ed incontrare gli amici di sempre. Ultima erede di una stirpe di viaggiatori inglesi, è stata una figura leggendaria del nostro secolo soprattutto per i suoi viaggi in Medio Oriente. Proprio di questi viaggi ha lasciato appassionanti racconti nei suoi numerosi libri.
Nella sua lunga vita la Stark, che era nata a Parigi, ha avuto un particolare affetto per Asolo, dove i suoi genitori la portarono quando era ancora bambina e c'è sempre tornata, fino a farne il suo ultimo rifugio. La casa è stata lasciata immutata dalla sua morte avvenuta nel 1993. Legata a molte delle grandi personalità del suo tempo, da Churchill alla Regina Madre, dal Maresciallo, prima nello Yemen e poi al Cairo. Fu crocerossina sul carso durante la prima guerra mondiale e iniziò ad eplorare l'Oriente nel 1927. Grazie alla buona conoscenza dell'arabo e del persiano viaggiò in Libano, Siria, Iraq e Persia compiendo una serie di incontri straordinari. Incontrò perfino Lawrence d'Arabia. In occasione del suo novantesimo compleanno la sua città adottiva organizzò una magnifica festa per cui la regina Madre inviò un distaccamento delle Guardie Reali.
Per informazioni si può telefonare allo 0423-524637.