Germania, Merkel colta da tremore mentre ascolta l'inno nazionale. Poi rassicura: "Sto bene"

video Disidratazione. Così Angela Merkel ha spiegato il forte tremore che l’ha colta oggi mentre davanti alle telecamere accoglieva il presidente ucraino Wolodymyr Zelenski a Berlino. Durante la cerimonia degli inni nazionali la cancelliera è stata colta da un forte tremore e ha stretto le mani davanti a sé, faticando a controllare il corpo che si muoveva. Il tutto è durato pochi minuti: al termine degli inni la cancelliera è apparsa in condizioni migliori e la conferenza stampa congiunta prevista per le 13.45 è iniziata con 10 minuti di ritardo appena. Qui Merkel ha raccontato ai giornalisti di aver bevuto tre bicchieri di acqua e di sentirsi meglio: "Apparentemente ne avevo bisogno", ha detto.Ap

In Costa Rica sulle rotaie dei Tùtiles: Lorenzo e Rossella a piedi lungo la ferrovia dei mantovani

video “Sulle rotaie dei Tùtiles” è un progetto di Lorenzo Pirovano (27enne mantovano) e Rossella Rocchino (22enne milanese di origini napoletane) sulle tracce dei discendenti di chi fuggì dalla fame, ossia i migranti italiani, per lo più mantovani, che andarono a cercare fortuna in Costa Rica. Il viaggio di Lorenzo e Rossella è partito il 3 gennaio dal porto di Anversa. Si sono imbarcati su una nave cargo per vivere sulla propria pelle le emozioni dei migranti. I due hanno percorso la ferrovia accompagnati da un’associazione, da soli sarebbe stato impensabile. La seconda parte della loro missione era rintracciare i discendenti di 30 mantovani partiti dalla Bassa per trovare l’America: ne hanno intervistati una quarantina (a cura di Eleonora Giovinazzo)

La carriera di Platini: dai Palloni d'Oro alle accuse di corruzione

video Michel Platini è stato fermato dalla polizia francese. L'accusa nei confronti dell'ex giocatore della Juventus è quella di corruzione per l'assegnazione dei Mondiali di calcio del 2022 in Qatar. Non è la prima volta che il francese viene coinvolto in scandali giudiziari: la prima volta fu nel 2015, quando ricopriva la carica di presidente della UEFA e venne accusato di aver percepito illegalmente 2 milioni di franchi svizzeri per consulenze svolte tra il 1999 e il 2002. In quel caso fu scagionato da ogni accusa

Pd, Orfini: "Toglierei Twitter a metà dei dirigenti". E su Lotti il partito si divide

video Dopo le polemiche sulla mancanza di leadership nel Partito Democratico, i toni si placano nel giorno della Direzione. L'ombra di una nuova scissione è allontanata da tutti, ad eccezione del senatore Matteo Richetti. "Qui c'è una grande ipocrisia. Se vogliamo essere onesti, il problema è su cosa siamo uniti - afferma - Può anche essere che, in maniera lucida e razionale, si debba riorganizzare un campo che vada oltre il partito unico". "Questa cosa non mi convince", ribatte Francesco Boccia. Ma ad agitare le acque dem è ancora il coinvolgimento di Luca Lotti nel caso delle 'toghe sporche' al Consiglio superiore di magistratura. "Mi aspettavo che una comunità politica fosse solidale con un compagno di partito - attacca la renziana Alessia Morani -. E invece è stato lasciato alla gogna mediatica e c'è chi, come Luigi Zanda, ha usato un giornale per attaccarlo in maniera frontale". di Francesco Giovannetti

Maturità 2019: tutte le novità dell'esame

video Si inizia il 19 giugno, con la prima prova scritta. Quest’anno tra le tracce non ci sarà più il tradizionale tema di storia. La seconda prova sarà su due materie diverse: al liceo classico latino e greco, matematica e fisica per lo scientifico. Sparisce il 'quizzone' multidisciplinare e all’orale niente più tesina. Sul voto finale, poi, peseranno di più i crediti accumulati durante la carriera scolastica. A cura di Valeria Teodonio

Zeffirelli, a Firenze l'ultimo saluto al maestro. Letta: "Finalmente riconosciuto il genio"

video Una città intera si è stretta attorno al feretro del regista Franco Zeffirelli già nel corteo funebre che dalla camera ardente allestita a Palazzo Vecchio ha raggiunto la basilica di Santa Maria del Fiore. ''Celebriamo uno spirito libero, un grande artista, un genio italiano- ha detto Gianni Letta, presidente onorario della fondazione Zeffirelli - la sua città Firenze, che non sempre lo aveva celebrato e riconosciuto come nelle altre parti del mondo, lo ha finalmente accolto abbracciandolo con orgoglio, con fierenzza, con amore, come lui avrebbe sempre voluto'. Di Giulio Schoen