Manifesto 'Siamo europei', Calenda: "Non sarò paravento del Pd"

video "Non so se il Partito democratico, che oggi dice di essere convinto, lo è davvero fino in fondo, ma gli voglio dire che non farò da paravento per un'operazione di allargamento del Pd”. Lo ha sottolineato Carlo Calenda al congresso di +Europa, parlando dell'adesione del Partito democratico al suo manifesto 'Siamo europei’.Successivamente, a margine dell’evento, l’ex ministro dello Sviluppo Economico ha aggiunto: “Se la lista non è innovativa, aperta alla società civile e inclusiva, ma dovesse essere una riedizione del Pd sotto altri nomi, io non sarò candidato per questa lista”.di Edoardo Bianchi

Milano, Sala incontra Calenda e approva il manifesto: "Meglio unire che dividere"

video "Prodi vede nel Pd solo un opposizione ma non un alternativa? Condivido parzialmente il suo pessimismo, ma invito a leggere i programmi perché comincio a vedere contenuti".Così il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, a margine del congresso di +Europa a Milano. Il sindaco ha anche dato la sua adesione al manifesto dell'ex ministro per lo sviluppo Economico, Carlo Calenda, sostenendo che "bisogna capire da che parte stare, se con l'Europa o contro. Io non sono uguale a Calenda ma in questo momento è più importante unire che dividere" Infine, su una eventuale alleanza con Berlusconi: "Non ci sono i tempi, e ci sono punti di vista troppo distanti".di Edoardo Bianchi

Lino Banfi all'Unesco, Calenda: ''La laurea non serve? Solo chi è ricco può permettersi di essere ignorante''

video "Il problema non è Lino Banfi all'Unesco, ma che lui dica 'basta con questi laureati'. Allora io vorrei dire che il problema dell'Italia è che abbiamo pochi laureati non che ne abbiamo troppi”. A dirlo, al congresso di Europa a Milano, è l'ex ministro dello Sviluppo Economico, Carlo Calenda che, commentando le parole del comico Lino Banfi, nominato membro della commissione italiana per l'Unesco, ha aggiunto: "L’elogio dell’essere ignorante se lo può permettere solo chi ha un sacco di soldi, dire che laurearsi non è una cosa positiva è eticamente sbagliato". di Edoardo Bianchi

Emma Bonino: "Prima o poi il ministro della 'Polizia' annuncerà anche il meteo"

video "Vorrei vivere in un Paese dove nessuno augura a chicchessia di marcire in galera. Spieghino al ministro della Polizia, cioè al ministro dell'Interno, che il carcere è la privazione della libertà, non della dignità". Lo ha detto la senatrice di Europa, Emma Bonino, nel corso del suo intervento al congresso del partito tenutosi a Milano, parlando delle dichiarazioni del ministro dell’Interno e vicepremier, Matteo Salvini, all'arresto del terrorista Cesare Battisti. Riguardo allo schema comunicativo dei due leader del governo giallo-verde, la senatrice ha affermato: "La loro tattica è quella di spararla grossa creando reazioni indignate da parte di tutti e occupando spazio in tutti i telegiornali. Dovremmo intitolare questo bellissimo congresso a Milano 'gli invisibili'". di Edoardo Bianchi