Regeni, Manconi paragona il caso ai migranti nei centri libici: "Stessa offesa dei diritti umani"

video "La mortificazione, l'afflizione sistematica, l'offesa dei diritti umani". Secondo l'ex senatore democratico Luigi Manconi queste tre caratteristiche rendono paragonabile la vicenda di Giulio Regeni a quella dei migranti rinchiusi nei centri di detenzione libici. Manconi, che è intervenuto alla terza commemorazione della scomparsa di Giulio Regeni a Fiumicello, ottiene il plauso di Pierfrancesco Diliberto in arte Pif: "Ha ragione perché noi respingiamo gente facendo finta che la Libia sia un paese democratico quando invece la tortura è all'ordine del giorno" di Andrea Lattanzi

Regeni, il ricordo di Fiumicello. Musica, fiaccole e tanti ragazzi: "I valori di Giulio dentro di noi"

video "Questi ragazzi sono la sua continuazione. Sono quello che Giulio ha seminato quando lui è stato prima assessore e poi sindaco del Governo dei Giovani". Parla con orgoglio Claudio Regeni mentre spiega al presidente della Camera Roberto Fico le attività dell'istituzione nata nel 1997, a Fiumicello, per favorire la formazione civica degli studenti. E per loro, infatti, "Giulio Regeni è un modello, al quale purtroppo è stato sottratto il diritto alla vita". Il videoracconto della serata che ha ricordato il terzo anniversario della scomparsa del ricercatore friulano: la camminata dei diritti, le fiaccole, la musica, le parole del padre.di Andrea Lattanzi

Regeni, l'attacco di Erri De Luca: "Chi continua a occuparsi di affari e non di Giulio ragiona come le mafie"

video "La nostra diplomazia ha raggiunto il punto più basso della sua storia con questo servilismo e omertà". Il duro attacco di Erri De Luca al governo e all'ambasciatore in Egitto Giampaolo Cantini durante la serata dedicata al terzo anniversario della scomparsa di Giulio Regeni inizia così. "Tranquillamente e imperturbabile - prosegue lo scrittore - al Cairo, c'è un nostro ambasciatore che continua a occuparsi degli affari". "Ma quando un governo non ha come primo obiettivo la tutela della vita dei propri cittadini - ha concluso - bensì vi antepone il mercato e il commercio ecco che qui si tratta di mafia. Così fanno le mafie, che antepongono i loro loschi affari a tutto il resto"di Andrea Lattanzi