Antifascismo, il giornalista dell'Espresso: "La mia aggressione? E' mancanza di libertà"

video "Quel 7 gennaio eravamo lì per documentare le nuove alleanze e convergenze tra i gruppi di estrema destra a Roma, ma purtroppo non ce l'hanno permesso". Federico Marconi, cronista dell'Espresso, racconta la sua esperienza e la sua aggressione da parte dei gruppi di estrema destra che ricordavano le loro vittime al Verano nell'anniversario di Acca Larentia. "Non ci sono parole per definire quello che mi è successo, quel 'ti sparo in testa' con cui mi hanno minacciato. Forse una: mancanza di libertà". video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Antifascismo, Gifuni: "A destra non hanno mai dimenticato le parole, a sinistra sì"

video "A destra non hanno mai dimenticato le parole, a sinistra invece sì, c'è imbarazzo a pronunciare la parola fascismo e antifascismo. La baggianata più grossa ripetuta in questi anni è che non esistono più la destra e la sinistra. A destra non se lo sono dimenticato che cosa è la destra, a sinistra se lo sono uno po' dimenticato", così l'attore Fabrizio Gifuni all'evento organizzato dall'Espresso dopo l'aggressione fascista ai due giornalisti del settimanale, il 7 gennaio scorso.Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Aggressione giornalisti, Ugo Foà: "Sono profondamente antifascista, il riduzionismo mi spaventa"

video "Ho paura del riduzionismo, che è peggiore del negazionismo" racconta Ugo Foà, spesso invitato nelle scuole per raccontare la sua storia di ebreo italiano sopravvissuto alle leggi razziali. "Il riduzionismo è subdolo perché non affronta il problema di come sia nato l'antisemitismo in Italia" aggiunge Foà nel suo intervento all'evento organizzato dall'Espresso "La Parola Antifascista". E conclude: "Vi dico la parola più bella per me: io sono profondamente antifascista". Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Antifascismo, Tizian: "Forze di estrema destra sono il braccio armato del sovranismo"

video "Considero questi gruppi neofascisti - sui quali abbiamo condotto delle inchieste - come il braccio armato del sovranismo", spiega Giovanni Tizian, giornalista de L'Espresso. "Vogliamo raccontare una galassia nera che non è solo politica ma anche criminalità, un 'impasto' che rischia di consegnare in mano a questi gruppi quartieri storici della città - come San Lorenzo - che prima erano immuni e dove 'i neri' non potevano nemmeno entrare", continua Tizian. "Noi cerchiamo di raccontare tutto questo come possiamo e senza paura". Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Aggressione giornalisti, Damilano: "Fare antifascismo significa usare bene le parole"

video "Abbiamo chiamato questa giornata 'la parola antifascista' perché fare antifascismo significa usare bene le parole". Così Marco Damilano, direttore dell'Espresso, apre la giornata di solidarietà organizzata dal settimanale dopo l'aggressione ai due giornalisti al cimitero del Verano il 7 dicembre da gruppi di estrema destra. "Il pensiero è antifascista, la convivenza con la diversità è antifascista, il dubbio è antifascista, l'ironia è antifascista", ha concluso Damilano.Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Antifascismo, Di Cesare: "In Italia c'è una deriva reazionaria preoccupante"

video "Noi viviamo un momento particolarmente allarmante. Il sovranismo è una forma di fascismo che incentiva uno scontro epocale tra cittadini e migranti. In Italia, soprattutto, vedo una deriva reazionaria preoccupante", lancia l'allarme la professoressa Donatella Di Cesare all'evento organizzato dall'Espresso in solidarietà dei giornalisti aggrediti dai gruppi di estrema destra il 7 gennaio. "La mia parola antifascista è coabitazione", conclude la professoressa. Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Antifascismo, attivisti Baobab: "Noi ghettizzati ma resistiamo"

video "La storia degli attivisti del Baobab è una storia di resistenza all'accanimento e loro resistono ancora" racconta Alessandro Gilioli, vicedirettore de L'Espresso. "Noi siamo stati ghettizzati come fossimo criminali ed è questo che accende la miccia delle violenze contro di noi", denuncia Tatiana Simmi, attivista Baobab. "La stampa deve aiutarci a denunciare le aggressioni che subiamo, perché si tratta di aggressioni fasciste", ribadisce Roberto Viviani, altro militante dell'associazione. Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti

Aggressione giornalisti, Michela Murgia legge Eco: "Lor fascismo può tornare, va smascherato"

video "Lor fascismo può ancora tornare nelle sue forme più innocenti, nostro dovere è smascherarlo". Michela Murgia decide di leggere una parte dei discorso pronunciato il 25 aprile 1995 da Umberto Eco alla Columbia University, "il fascismo eterno", all'evento organizzato dall'Espresso "La parola antifascista". Un monito sul fascismo che può sempre tornare, un fascismo nemico degli intellettuali e della critica, un fascismo che fa leva sulle classi dei più deboli per istigare la rabbia sociale. Video di Camilla Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti