Aggressione giornalisti, Soumahoro: "La risposta al fascismo è restare umani"

video "La mia parola antifascista è 'restiamo umani'. Restare umani vuol dire coniugare l'umanità con la giustizia sociale". Così il sindacalista Aboubakar Soumahoro dal palco dell'iniziativa dell'Espresso "La parola antifascista", evento organizzato a Roma dopo l'aggressione da parte di alcuni estremisti di destra ai danni di due giornalisti del settimanale. Video di Camilla Romana Bruno, Livia Crisafi e Francesco Giovannetti