Dopo il muro d’acqua, la conta dei danni

Article Più di cinquanta millimetri sulla città, oltre 200 in montagna. L’assedio delle precipitazioni è durato poco, ma ha lasciato il segno. Nella notte tra martedì e mercoledì l’ultimo soccorso di persone: un uomo che incurante delle condizioni meteo, ha tentato di attraversare il guado del Cellin...