"Salvato" Pellegrini l'uomo dei bilanci

Mestre. Massimiliano Pellegrini, il dirigente preposto alla redazione del bilancio della ex Bpvi, anche se consapevole che il processo è ancora lungo, probabilmente ieri è uscito un po' di "leggero" dall'aula bunker di Mestre. Il suo avvocato, Vittorio Manes, nel controinterrogatorio all'ex ceo dell

Senza Titolo

VENEZIA. Venti imputati e un'accusa, diversamente contestata: aver sversato abusivamente nei campi del Polesine, tra il 2013 e il 2016, tonnellate di fanghi inquinanti, invece di avviarli agli impianti di trattamento. Un presunto traffico illecito di rifiuti contestato ai titolari della Coimpo (dich

Senza Titolo

Roberta Paolinimestre. Ieri all'aula bunker di Mestre alla sbarra dei testimoni è stato il turno di Francesco Iorio. L'ex ad della Popolare di Vicenza, con il compito di risanare la banca e portarla in Borsa con un aumento di capitale, era uno dei teste dell'accusa più attesi. In aula ad ascoltarlo